Reddito cittadinanza, M5s: “Orlando tace su tavolo per navigator” - QdS

Reddito cittadinanza, M5s: “Orlando tace su tavolo per navigator”

Raffaella Pessina

Reddito cittadinanza, M5s: “Orlando tace su tavolo per navigator”

mercoledì 06 Aprile 2022 - 08:14

L’impegno giorni fa del ministro del Lavoro, poi il silenzio. Per loro (429 in Sicilia) contratti in scadenza il 30/4

ROMA – Resta in bilico la situazione dei navigator in tutta Italia: i loro contratti stanno per scadere e il Movimento Cinquestelle ne chiede la stabilizzazione, anche in vista delle opportunità di lavoro che verranno offerte dal Pnrr. In una nota i deputati pentastellati della commissione nazionale Lavoro hanno stigmatizzato il comportamento del Ministro del Lavoro.

“Lo scorso 29 marzo, nel corso della manifestazione dei navigator davanti al Ministero del Lavoro, il ministro Andrea Orlando si era impegnato ad aprire un tavolo entro 48/72 ore – hanno scritto i parlamentari -. Richiesta peraltro formalizzata da mesi in Parlamento dal Movimento 5 Stelle con l’obiettivo di definire una strategia nazionale per questi lavoratori. Sono passate ben più di 72 ore ma non c’è ancora nessuna notizia di tale incontro. Una circostanza che ci preoccupa”.

Nell’ultimo biennio spesi circa 60 milioni di euro

Di quasi 2000 navigator in tutta Italia, ben 429 sono in Sicilia, per i quali nell’ultimo biennio si sono spesi circa 60 milioni di euro. Da non dimenticare che nei Cpi della Sicilila ci sono già 1.700 impiegati, un vero record visto che in tutta Italia sono ottomila. E c’è da chiedersi come mai, con questa forza lavoro, siano state reclutate altre unità. Peraltro questi dipendenti ora possiedono una professionalità acquisita e che ora, con lo scadere del contratto a tempo determinato, potrebbe andare persa.

“Parliamo di quasi duemila persone – aggiungono – formate e competenti, i cui contratti scadranno a fine mese. Il tempo, quindi, stringe ed è giunto il momento che il Governo dica chiaramente cosa intende fare al riguardo. Per noi, anche alla luce dei progetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr), i navigator sono una risorsa necessaria per il Paese e vanno stabilizzati”, hanno dichiarato i pentastellati.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684