Rifiuti, il Comune di Butera distribuisce le Ecocard - QdS

Rifiuti, il Comune di Butera distribuisce le Ecocard

redazione

Rifiuti, il Comune di Butera distribuisce le Ecocard

giovedì 13 Febbraio 2020 - 00:00
Rifiuti, il Comune di Butera distribuisce le Ecocard

Una piccola-grande rivoluzione tecnologica per favorire i cittadini che separano l’immondizia. Una comunità già virtuosa sul fronte dei rifiuti, con il 78% di raccolta differenziata

BUTERA (CL) – Una piccola rivoluzione tecnologica per la gestione dei rifiuti sul territorio cittadino. Con questo obiettivo è stata avviata dal Comune, e in particolare dall’Ufficio Ambiente, la distribuzione dell’Ecocard, tessere attraverso cui i cittadini potranno conferire i rifiuti differenziati nelle due Isole ecologiche intelligenti operative sul territorio urbano.

La prima è situata nella zona di Piano della Fiera, nella parte bassa della città, e più precisamente in via dei Mille. La seconda, invece, è in piazza Fra’ Tommaso. Le Ecocard possono essere ritirate lunedì, mercoledì e il venerdì durante gli orari di ricevimento degli uffici competenti.

Una volta ritirata la tessera, i cittadini potranno utilizzarla inserendola negli appositi moduli di conferimento. Al riconoscimento della card, si aprirà un portellone e il rifiuto conferito sarà pesato. Al termine delle operazioni al cittadino sarà rilasciato uno scontrino attestante l’avvenuto conferimento e il peso del materiale lasciato. Ai cittadini spetterà dunque il compito di conservare le ricevute che, una volta sommate, produrranno il totale dell’incentivo destinatogli per la raccolta differenziata.

Attualmente, il Consiglio comunale non ha ancora approvato il regolamento sulla Tari, dunque non è ancora stato stabilito ciò che produrranno questi incentivi, ma è possibile che si opti per uno sconto sulle bollette dei rifiuti.

Questa innovazione arriva in una comunità, quella di Butera, che con il suo 78% di differenziata è già una delle più virtuose della Sicilia. Il sindaco Filippo Balbo, in ogni caso, ha sottolineato la necessità di continuare a sviluppare nuove strategie per tutelare il decoro urbano e combattere il fenomeno dell’abbandono indiscriminato di rifiuti, che ancora non è stato del tutto sradicato.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684