Rifiuti, via libera al bando settennale, Catania sarà suddivisa in quattro lotti - QdS

Rifiuti, via libera al bando settennale, Catania sarà suddivisa in quattro lotti

Desiree Miranda

Rifiuti, via libera al bando settennale, Catania sarà suddivisa in quattro lotti

venerdì 11 Ottobre 2019 - 00:02
Rifiuti, via libera al bando settennale, Catania sarà suddivisa in quattro lotti

Il sindaco Pogliese: “Si apre una fase nuova che ci deve allineare ai Comuni più efficienti”

CATANIA – Anche il Capoluogo etneo avrà il bando settennale per la raccolta dei rifiuti “porta a porta” in tutta la città. Il primo passo verso percentuali di rifiuto differenziato che vadano verso la soglia del 60 per cento stabilita come base nazionale. Soprattutto, è il primo passo verso il superamento della gara ponte che ormai da anni caratterizza Catania, prima con una e poi con l’altra amministrazione. Già la precedente Giunta, infatti, aveva provato a lanciare il bando settennale per la raccolta dei rifiuti, ma è andato deserto tutte le volte che è stato presentato.

Il bando attuale dovrebbe superare completamente le criticità del passato. Il via libera è arrivato dal consiglio Comunale con 13 voti favorevoli e 2 astenuti, sebbene si sia dovuto attendere la seconda convocazione del civico consesso. I consiglieri hanno approvato l’affidamento, con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati, compresi quelli assimilati e altri servizi di igiene pubblica all’interno dell’Aro di Catania suddiviso in quattro macro lotti. Lo aveva anticipato al nostro giornale l’assessore al ramo. Lotti frammentati, dunque, che servono a una gestione più attenta e semplice.

La notizia più importante, comunque, è che dopo il via del Consiglio, non si è perso tempo e l’amministrazione ha annunciato che “tra pochi giorni l’Urega procederà a bandire la gara del servizio per un importo globale di 333.726.086,47 euro”. Ci si aspetta un esito positivo sin da subito tanto che già in sede di votazione, il Consiglio ha individuato la spesa necessaria per l’espletamento del servizio nel redigendo bilancio Stabilmente Riequilibrato 2019-2023 per la somma di 53.412.553,46 euro relativamente all’anno 2020. Esattamente come aveva chiesto di fare l’Urega visto lo status di dissesto dell’Ente.

Abbiamo superato l’ultimo ostacolo di una procedura complessa, un risultato di valore straordinario che ci consente di bandire la gara secondo le indicazioni dell’Anac che abbiamo recepito integralmente. Finalmente – ha affermato il sindaco Salvo Pogliese – potremo metterci alle spalle un passato che abbiamo ereditato, con un sistema di raccolta porta a porta solo per il 20% della popolazione, con livelli assolutamente insoddisfacenti di raccolta differenziata, di quattro anni di gare a lotto unico andate deserte, di ritardi e inefficienze. Ora si può voltare pagina e avviare una fase completamente nuova, che ci deve allineare ai comuni più efficienti, con criteri di massima trasparenza, in un settore delicatissimo come quello dei rifiuti”.

Molto soddisfatto l’assessore ai rifiuti Fabio Cantarella. “Abbiamo agito con linearità e trasparenza, con un percorso di legalità che ci condurrà a una fase completamente nuova nell’interesse della città. Adesso si dovranno attendere i tempi di svolgimento della gara e nel frattempo verrà predisposta una proroga nei confronti dell’azienda che attualmente gestisce il servizio per 130 giorni. Qualora le procedure di assegnazione degli appalti dovessero concludersi prima, tuttavia, le ditte vincenti di ciascuno dei quattro lotti, subentrerebbero immediatamente”, ha detto.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684