Voli Pantelleria, continuità territoriale a rischio: l'allarme

Pantelleria, a rischio i voli, vicesindaco Caldo: “Silenzio assordante”

webms

Pantelleria, a rischio i voli, vicesindaco Caldo: “Silenzio assordante”

webms |
mercoledì 18 Maggio 2022 - 12:43

Già negli scorsi giorni, erano emerse diverse preoccupazioni in merito al possibile stop ai voli.

Continua il dibattito sulle infrastrutture locali e la continuità territoriale in Sicilia. Già negli scorsi giorni, erano emerse diverse preoccupazioni in merito al possibile stop ai voli verso le isole di Lampedusa (AG) e Pantelleria (TP) e sulle possibili ricadute negative per il turismo siciliano.

Sulla vicenda è si è espresso Maurizio Caldo, vicesindaco di Pantelleria, chiedendo l’intervento immediato delle autorità competenti per evitare l’ennesimo disastro per l’economia isolana. Se, come previsto, i voli si fermassero a giugno, ci potrebbero volere mesi prima di vedere ripristinato il servizio e questo vorrebbe dire un’estate ricca di disagi per i turisti e per i territori – come Pantelleria e Lampedusa – che di turismo vivono da sempre.

Vicesindaco Caldo: “Un silenzio assordante”

“A meno di due settimane dalla scadenza del servizio aereo di continuità territoriale ancora non vi è un segnale concreto per arrivare a una soluzione. Ad oggi, infatti, né la Regione Siciliana né il Ministero dei Trasporti hanno comunicato ufficialmente le loro intenzioni sulle richieste avanzate dalla DAT per garantire il prosieguo del servizio”.

Sono queste le parole del vicesindaco di Pantelleria, Maurizio Caldo.

La dichiarazione prosegue con un appello a trovare una soluzione immediata e definitiva per non mettere ulteriormente in ginocchio l’economia locale. “Ogni giorno che passa è un costo per la nostra comunità in termini di perdita di flussi turistici, ma soprattutto un gravissimo disagio inferto alla popolazione residente”.

“Sollecitiamo ancora una volta i due Enti preposti, per il tramite dell’ENAC, a risolvere al più presto questa situazione diventata ormai intollerabile“.

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684