Salute, Grillo: “Nuova sfida del Ssn è la prevenzione” - QdS

Salute, Grillo: “Nuova sfida del Ssn è la prevenzione”

redazione

Salute, Grillo: “Nuova sfida del Ssn è la prevenzione”

martedì 07 Maggio 2019 - 00:00
Salute, Grillo: “Nuova sfida del Ssn è la prevenzione”

ROMA – “A quanto pare l’esame di 13 mila documenti sanitari provenienti dai vari Paesi della Regione europea dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) dimostra che non c’è un aumento della trasmissione delle malattie infettive da parte della popolazione migrante”.

A ribadirlo il ministro della Salute, Giulia Grillo, a Roma al dicastero a margine della presentazione di un rapporto della Regione europea dell’Oms sulla salute dei migranti.

Anzi “i migranti, che in partenza hanno tassi di mortalità più bassa rispetto alla popolazione ospitante, ad esempio per le neoplasie che per noi sono il più grande problema – evidenzia Grillo – acquisiscono invece gli aspetti negativi del territorio dove vanno ad abitare. Nonostante la nostra sia una sanità che accoglie tutti, chi viene a vivere in Italia e negli altri Paesi della Regione acquisisce quegli stessi rischi legati agli stili di vita attuati in questi territori”.

Quanto agli stranieri che hanno paura di farsi curare, “se hanno paura – dice il ministro – è forse perché hanno qualcosa da nascondere. Se non si ha nulla da nascondere e si è irregolari non c’è nulla da temere”. Fra chi arriva in Italia “ci possono essere anche criminali e noi siamo molto attenti ai singoli casi. (…) Le evidenze scientifiche raccolte nel rapporto indicano la nuova sfida per il servizio sanitario, che deve riorientarsi dal tradizionale focus su malattie infettive e condizioni acute eventualmente presenti all’arrivo, ai problemi della cronicità tipici di una popolazione stabilmente presente, nonché alle condizioni correlate a diseguaglianze socioeconomiche nella salute, ponendo in tale scenario un’attenzione cruciale alla prevenzione”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684