Lo scioglimento della comunione legale dei beni - QdS

Lo scioglimento della comunione legale dei beni

Sebastiano Attardi

Lo scioglimento della comunione legale dei beni

martedì 12 Luglio 2022 - 09:08

La comunione legale dei beni tra i coniugi si scioglie a seguito della loro separazione

La comunione legale dei beni tra i coniugi si scioglie a seguito della loro separazione. Il comma 2 dell’art 191 c.c – introdotto recentemente dalla legge sul divorzio breve (legge n. 55/2015) – ha specificato che lo scioglimento avviene nel momento in cui il presidente del Tribunale autorizza i coniugi a vivere separati, e ciò a seguito del ricorso per separazione giudiziale o consensuale. In sintesi, presupposto necessario per la fine del regime della comunione legale dei beni, è il provvedimento con il quale il Presidente autorizza i coniugi a vivere separati, per cui è da questa data che bisogna fare riferimento per determinare i beni da dividere.

Si fa presente che il rito specifico processuale previsto per la separazione dei coniugi, non comprende ad attrarre a sé un altro tipo di causa o di domanda giudiziale, quale potrebbe essere quella per la contemporanea richiesta della divisione dei beni in comunione. Quindi, non è possibile ottenere una pronuncia di divisione dei beni comuni nell’ambito della procedura per la separazione dei coniugi. Viceversa è possibile inserire, nel progetto di separazione, le condizioni per una futura divisione od attribuzioni dei beni immobili, facenti parte della comunione legale dei beni.

Così facendo, la successiva divisione – davanti al notaio o davanti al tribunale sarà esente da ogni tassa od imposta (si veda l’art 19 della legge n. 74/ 1987; sent. Corte Costituz. N154/199; ris. min. n2/E /2014).

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001