Scivola sul sentiero: turista soccorsa ai Laghetti di Cavagrande

Scivola sul sentiero: turista soccorsa ai Laghetti di Cavagrande

web-mt

Scivola sul sentiero: turista soccorsa ai Laghetti di Cavagrande

web-mt |
giovedì 23 Giugno 2022 - 11:14

Malore anche per uno dei soccorritori per il quale è stato necessario un nuovo intervento dell'eliambulanza.

Una disavventura fortunatamente finita bene per la malcapitata escursionista. Martedì scorso, il Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano è stato attivato dalla Centrale Operativa del 118 di Catania per il soccorso sanitario di una turista, infortunatasi a causa di una caduta lungo il sentiero che conduce ai Laghetti della Riserva Naturale di Cava Grande, in territorio di Cassibile (SR).

I tecnici del SASS, operando insieme ai SAGF della Guardia di Finanza, ai sanitari del 118 e ai Vigili del Fuoco hanno raggiunto la malcapitata, che si trovava quasi alla fine del lungo e scosceso sentiero.

Il soccorso

La donna, che presentava una sospetta frattura alla gamba destra, è stata stabilizzata e medicalizzata dai sanitari presenti, per essere poi trasportata dalle squadre di soccorso mediante barella portantina fino allo spiazzo d’atterraggio sul versante opposto del percorso, attraverso un percorso particolarmente impervio, dove ad attendere era presente un elicottero del 118, che ha provveduto ad ospedalizzare l’infortunata al P.O. Cannizzaro di Catania.

Il malore del soccorritore

Nel frattempo, mentre le squadre di soccorso erano in fase di rientro, durante la risalita del sentiero uno degli operatori sanitari del 118 per la difficoltà del percorso, per le alte temperature e le condizioni di elevata umidità della valle, ha accusato un malore, per il quale è stato necessario richiedere nuovamente l’intervento dell’eliambulanza, che dopo avere recato la turista infortunata in ospedale è rapidamente ritornato sul teatro dell’intervento.

Le condizioni della donna

Le condizioni di salute dell’operatore 118 in difficoltà sono state costantemente monitorate dagli altri soccorritori, fino a quando è stato affidato ai sanitari dell’elicottero, nel frattempo nuovamente atterrato al fondo valle, per procedere alla sua ospedalizzazione.

Il doppio intervento di soccorso, iniziato nelle prime ore del pomeriggio, si è concluso intorno alle 21.30, con il rientro all’inizio del sentiero di tutti i soccorritori intervenuti.

Un tempo operativo tale da far riflettere sulla necessità, non più prorogabile, di implementare in Sicilia il servizio emergenza – urgenza, dotando  gli elicotteri delle necessarie attrezzature e personale che li allinei ai livelli qualitativi già presenti da tempo nel resto delle regioni italiane.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684