Scuola, maturità, a prendere 100 sono più le ragazze del Sud - QdS

Scuola, maturità, a prendere 100 sono più le ragazze del Sud

Web-al

Scuola, maturità, a prendere 100 sono più le ragazze del Sud

Web-al |
lunedì 19 Luglio 2021 - 17:20

Si è riscontrato, inoltre, un boom di segnalazioni del massimo voto alla maturità prodotto nel Sud Italia: dalla Sicilia sono arrivate 162 adesioni

In Italia il conseguimento del voto massimo all’esame di maturità si riscontra in modo particolare tra le ragazze del Meridione. L’indicazione sugli esiti dell’ultimo atto del secondo ciclo della secondaria giunge dall’iniziativa ‘100 alla Maturità’, realizzata dalla rivista specializzata ‘La Tecnica della Scuola, giunta quest’anno alla sua decima edizione: delle 456 segnalazioni di 100/100esimi giunte in questi giorni da tutta Italia, 328 sono state prodotte dalle ragazze contro 128 dai ragazzi.

Quindi, in oltre due casi su tre il merito studentesco sembra parlare al femminile. Si è riscontrato, inoltre, un boom di segnalazioni del massimo voto alla maturità prodotto nel Sud Italia: dalla Sicilia sono arrivate 162 adesioni; a seguire Abruzzo (66 partecipanti), Calabria (54), Campania (32) e Puglia (25).

La prima regione del Centro-Nord è stata l’Emilia Romagna (con appena 21 segnalazioni), seguita da Lazio (19), Piemonte (19), Lombardia (18) e Veneto (11). Le restanti regioni invece’ si sono attestate sotto i 10 partecipanti.

“Si tratta di numeri, quelli delle regioni del Sud – afferma una nota de ‘La Tecnica della Scuola’ – che vanno nella stessa direzione dei dati ufficiali della maturità 2020 (con molti cento dal Meridione), ma in controtendenza con gli ultimi dati Invalsi, che registrano al Sud numerosi fallimenti, specie in relazione ai contesti socio-economici più svantaggiati, in particolar modo nelle regioni che hanno attuato una politica scolastica di rigore sanitario,+ che ha portato alla DaD per lunghi periodi. Ci riferiamo, in particolar modo, alla Puglia e alla Campania”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x