Servizi sociali di Cerami a sostegno famiglie in difficoltà - QdS

Servizi sociali di Cerami a sostegno famiglie in difficoltà

redazione

Servizi sociali di Cerami a sostegno famiglie in difficoltà

giovedì 02 Aprile 2020 - 00:00
Servizi sociali di Cerami a sostegno famiglie in difficoltà

L’emergenza sanitaria e il blocco delle attività produttive hanno sferrato un colpo durissimo. Il sindaco Chiovetta: “Facciamo e faremo il possibile per essere vicini alla Comunità”

CERAMI (EN) – Il sindaco Silvestro Chiovetta continua a far sentire la propria vicinanza alla comunità tramite i canali social istituzionali. Nei giorni scorsi, utilizzando la pagina Facebook del Comune, ha voluto rivolgersi ai concittadini per incoraggiarli ad andare avanti in questo momento difficile, quando alla crisi sanitaria si affianca adesso quella economico-sociale.

“Il momento che stiamo attraversando – ha detto – è molto critico. Paura, disorientamento, sfiducia, senso di impotenza albergano in ognuno di noi. A volte abbiamo la sensazione che ripeterci ‘Andrà tutto bene’ non basti. Tuttavia è proprio adesso che dobbiamo farci più coraggio e rialzare la testa”.

“Quando sarà il momento – ha aggiunto – lentamente, potremo ricominciare a ripercorrere la via della normalità. Come Comune stiamo facendo il possibile per garantire continuità amministrativa nonostante le difficoltà operative legate all’emergenza. I servizi indispensabili sono attivi e il personale sta lavorando in smart working. L’Amministrazione, coadiuvata dal segretario comunale, sta seguendo passo passo gli aggiornamenti normativi e i dipendenti si stanno attivando per tutto ciò che si rende necessario attuare”.

Come dicevamo, però, l’emergenza adesso è anche legata alle difficoltà delle famiglie meno abbienti. “I servizi sociali – ha detto il sindaco Chiovetta – l’assessorato competente e il la Segreteria comunale sono a lavoro in queste ore per elaborare il piano di elargizione dei fondi messi a disposizione dal Governo centrale per l’emergenza sanitaria e destinati a interventi di solidarietà alimentare sul territorio. È stata richiesta agli uffici competenti la predisposizione degli atti necessari a recepire l’ordinanza, in materia di rifiuti, della Regione Sicilia dello scorso 27 marzo. Abbiamo attivato le linee guida ministerialie siamo in contatto con le autorità sanitarie”.

“Gestire tutto – ha concluso il primo cittadino – nell’incertezza generale, è molto difficile. Ma facciamo e faremo il possibile per essere vicini alla nostra Comunità”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684