In Sicilia 85mila bambini soffrono di patologie respiratorie - QdS

In Sicilia 85mila bambini soffrono di patologie respiratorie

Web-al

In Sicilia 85mila bambini soffrono di patologie respiratorie

Web-al |
mercoledì 22 Settembre 2021 - 16:07

Si è discusso di questi temi, oggi, nel corso del webinar su "Scuola e patologie respiratorie: come iniziare l'anno in sicurezza", promosso da Federasma e Allergie Onlus

Oltre 85.000 bambini e adolescenti siciliani, su 770mila che tornano a scuola, soffrono di allergie e patologie respiratorie croniche come l’asma bronchiale, una delle più frequenti cause di assenza dalla scuola, che va seguita e curata e che si sovrappone ad allergie e all’emergenza Covid.

Con il rientro a scuola è importante rispettare le norme di protezione così come è fondamentale proteggere e curare i bambini allergici e asmatici e mettere in atto azioni di prevenzione quotidiana per difendere i più piccoli partendo dalla cura del naso e delle alte vie aeree per proteggere anche le basse via aeree. Si è discusso di questi temi, oggi, nel corso del webinar su “Scuola e patologie respiratorie: come iniziare l’anno in sicurezza”, promosso da Federasma e Allergie Onlus, che e si inserisce all’interno del progetto “Un Respiro di Salute”, campagna educazionale realizzata con il patrocinio dell’Accademia italiana di rinologia, della Società italiana di allergologia e immunologia pediatrica e della Società italiana per le malattie respiratorie infantili, reso possibile grazie al contributo non condizionato di Chiesi Italia, la filiale italiana del Gruppo Chiesi.

La prevenzione inizia dal naso, porta di ingresso del sistema respiratorio. Un naso pulito funziona e protegge le alte e le basse vie respiratorie evitando anche complicanze che compromettono le attività diurne dei bambini causando stanchezza e riduzione dell’attenzione e dell’apprendimento scolastico.

“Il naso è alla base del benessere del sistema respiratorio – spiega il professore Ignazio La Mantia, direttore dell’unità di otorinolaringoiatria dell’Azienda Policlinico dell’Università di Catania – è il filtro che riesce a riscaldare, umidificare, depurare e filtrare l’aria per prepararla alle necessità degli alveoli polmonari. Per prevenire le malattie delle alte vie aeree bisogna quindi gestire bene la respirazione e il naso: se il naso è igienizzato e “i filtri” funzionano, stanno bene tutti gli organi che dal naso possono ricevere benessere o patologia.

Nei bambini laringiti, faringiti, rinosinusiti, tonsilliti, otiti, bronchiti dipendono dal naso che se non è in grado di funzionare bene, non svolge la propria azione di barriera ai batteri e alle sostanze aggressive. Mantenere il naso pulito è quindi il primo passo per proteggere la salute respiratoria del bambino”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684