Gela, il punto sul lavoro svolto tra obiettivi e pandemia - QdS

Gela, il punto sul lavoro svolto tra obiettivi e pandemia

Liliana Blanco

Gela, il punto sul lavoro svolto tra obiettivi e pandemia

mercoledì 01 Dicembre 2021 - 00:10

Dopo la presentazione della nuova (vecchia) Giunta, il sindaco di Gela, Greco, ha presentato la relazione annuale sul proprio percorso amministrativo. Ma con colpevole ritardo (2019-2020)

GELA (CL) – A distanza di pochi giorni dalla presentazione della nuova-vecchia Giunta e dopo decine di sollecitazioni da parte dell’opposizione, il sindaco Lucio Greco ha depositato la relazione annuale sul proprio percorso amministrativo. Con colpevole ritardo. Il documento riguarda infatti il periodo 2019-2020.

Fari puntati sui progetti presentati, sui finanziamenti promessi e su ogni piccola iniziativa portata a termine, perfino gli addobbi natalizi dimostrati con foto per chi li avesse dimenticati. In novanta pagine il primo cittadino ha presentato un’azione amministrativa viva e vitale, frenata però dalla pandemia e dalla carenza di personale, con i progetti di concorsi annunciati dal 2019 ma ancora non portati a termine.

“L’improvvisa e inaspettata pandemia legata alla diffusione della Sars-Cov 2 – ha scritto il primo cittadino – e le pesanti conseguenze che ne sono derivate costituiscono entrambe episodi di significativa valenza dell’azione amministrativa dell’intero periodo marzo-dicembre 2020. Dopo il lungo periodo di commissariamento, che ha costituito un momento di immobilismo amministrativo, il Covid ha reso nei fatti impossibile incidere in modo positivo sul progressivo depauperamento del tessuto produttivo”.

“Nonostante questo – ha aggiunto – sono stati oculatamente utilizzati i contributi dello Stato e della Regione. Essenziale è stata l’assegnazione del personale ai Servizi sociali, come quello della Polizia municipale. Il settore delle infrastrutture è quello più esposto al problema della carenza di personale, nonostante ciò sono stati portati a termine interventi inseriti in diversi programmi di finanziamento (Patto per il Sud, compensazioni minerarie, vulnerabilità sismica delle scuole, cantieri di lavoro, videosorveglianza scuole)”.

Come sottolineato nella relazione, “è intendimento dell’Amministrazione ritornare a dare un impulso all’iniziativa finalizzata alla creazione di una rete di collaboratori esterni e avvalersi di uno strumento normativo per la costituzione di specifiche unità organizzative. Vi sono inserite la riqualificazione del piazzale Suor Teresa Valsè, Porta Vittoria, impianto di illuminazione della pista ciclabile. Sono state effettuate gare per interventi di manutenzione per gli ascensori degli stabili comunali, accessi al mare, smottamento della collina in zona Porto rifugio; Palazzo ducale. Sono stati programmati interventi per il Lungomare, via Venezia, via Butera”.

Il sindaco Greco, nella sua relazione, ha anche evidenziato “le prospettive di Agenda urbana, le assegnazioni di somme ancora sulla carta, il Cis e tutte le prospettive connesse. Poi restano problemi irrisolti come quelli del Porto, in discussione alla Regione dal 2014, quello dell’acqua ancora non continuativa 24 ore su 24 in tutto il territorio cittadini con falle che si creano dappertutto. E ancora il problema della raccolta dei rifiuti che lascia a desiderare come la condizione igienica generale della città con una Tari aumentata del 56% senza un servizio adeguato”.

Tanto lavoro da fare, insomma. Ma adesso, con la situazione legata al Covid-19 che sembra finalmente sotto controllo grazie alla diffusione dei vaccini, non c’è più tempo per piangersi addosso. Occorre iniziare a correre per favorire lo sviluppo del territorio e per recuperare il tempo perduto a causa della pandemia e delle sue nefaste conseguenze.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684