Siracusa, continua l’attività di sanificazione - QdS

Siracusa, continua l’attività di sanificazione

Luigi Solarino

Siracusa, continua l’attività di sanificazione

mercoledì 25 Marzo 2020 - 00:00
Siracusa, continua l’attività di sanificazione

Iniziata con ampio anticipo rispetto alle disposizioni regionali. Restano le zone balneari. Crescono però le microdiscariche in seguito all’abbandono indiscriminato di rifiuti

SIRACUSA – Nonostante l’emergenza coronavirus, continua l’attività di bonifica del territorio comunale di Siracusa da parte dei lavoratori della Tekra, delle varie ditte specializzate e per gli uomini della Polizia ambientale. A detta attività si aggiunge anche quella di diserbo delle strade extraurbane e di sanificazione del territorio.

Un nuovo problema, che purtroppo si è aggiunto in questi ultimi giorni, è quello dell’abbandono indiscriminato di rifiuti che hanno dato origine a numerose micro discariche lungo tutte le strade cittadine. Gli operatori di nettezza urbana hanno raccolto oltre 6,5 tonnellate di rifiuti dalle micro discariche. Nello specifico gli interventi di bonifica hanno riguardato la zona della Pizzuta, le vie San Cataldo, Luigi Monti, Modica, piazza Leonforte, l’area della Borgata, via Agrigento, piazza Santa Lucia, le vie Mosco, Ancona e Genova, e tutte le micro discariche di Ortigia, Fontane Bianche, Ognina, Isola e le vie Ermocrate ed Elorina. Alcune di queste aree erano state bonificate di recente. Ripulita anche un’area in zona Fonte Ciane, contrada Cozzo Pantano, dove era stato abbandonato un grande quantitativo di amianto che è stato inertizzato e rimosso.

L’assessore comunale all’Ambiente, Andrea Buccheri, che segue e coordina costantemente le diverse attività in giro per Siracusa, ha dichiarato: “Si tratta di una cosa assurda, intollerabile e che non rende onore alla città. Quello a cui stiamo assistendo andando in giro per Siracusa è uno spettacolo indecoroso, con ogni tipo di spazzatura buttata ovunque e con micro discariche che non si fa in tempo a bonificare e che si raddoppiano il giorno dopo. In un momento come questo occorre un grande senso civico da parte di tutti”. “Quello che chiediamo ai cittadini – aggiunge Buccheri – è di rispettare scrupolosamente i calendari di conferimento: non vorremmo trovarci a dover fronteggiare altre emergenze, visto che quella del coronavirus è già abbastanza impegnativa. Inoltre voglio ricordare che i servizi di prenotazione rifiuti ingombranti e ritiro sfalci di potature, e il servizio supplementare del ritiro pannolini e altri presidi sanitari, sono regolarmente attivi. Occorre chiamare il numero verde dedicato ed esporre il rifiuto, munito del codice attribuito, davanti la propria abitazione il giorno prima del ritiro concordato.

Inoltre l’ufficio Ambiente, anche nella modalità del lavoro agile, risponde a tutte le vostre comunicazioni all’indirizzo ambiente@comune.siracusa.it e sui telefoni cellulari indicati sul sito istituzionale”.

Per quanto riguarda l’attività di sanificazione, il Comune aretuseo, con ampio anticipo rispetto alle disposizioni regionali, aveva già avviato detta attività su tutto il territorio. Gli uffici preposti ricordano, comunque, che le zone su cui si è già intervenuto, saranno sottoposte periodicamente a nuova sanificazione, e a queste si aggiungeranno anche quelle periferiche fino al termine dell’emergenza.

Sono stati sanificati, come più volte richiesto dai commercianti, anche i mercati di via De Benedictis, piazza Adda e via Giarre. La sanificazione, tempo permettendo, sarà effettuata nelle rimanenti zone balneari: Isola, Arenella, Plemmirio, Terrauzza e Fanusa.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684