Siracusa, il futuro della scuola “Giaracà”: partono i lavori di intervento - QdS

Siracusa, il futuro della scuola “Giaracà”: partono i lavori di intervento

web-mp

Siracusa, il futuro della scuola “Giaracà”: partono i lavori di intervento

web-mp |
martedì 07 Giugno 2022 - 20:08

Si tratta di un intervento di efficientamento energetico. Sindaco e assessore: "Pronti a intervenire su metà dei plessi comunali"

Inizieranno a giorni i lavori di riqualificazione del plesso centrale dell’istituto comprensivo Giaracà in via Gela, a Siracusa. Si tratta di un intervento di efficientamento energetico che riguarderà l’intera struttura e che prevede anche l’installazione di un impianto fotovoltaico. L’importo dei lavori e di circa 800 mila euro, finanziato con fondi europei dell’asse “Energia sostenibile e qualità della vita”.

La scuola era già “irregolare” quando fu costruita negli anni Novanta

Il plesso in questione accoglie oltre 450 alunni e venne realizzato negli anni ‘90 con caratteristiche costruttive che non rispondono più ai parametri e alle norme previsti sul risparmio energetico. L’intervento, allora, consentirà di riportare entro i limiti la dispersione di calore della struttura ma anche di evitare sprechi e di ridurre il più possibile la bolletta energetica.

Il piano di interventi sul plesso scolastico in via Gela

“L’appalto per la scuola Giaracà – dicono il sindaco, Francesco Italia, e l’assessore all’edilizia scolastica, Vincenzo Pantano – è importante perché segna l’inizio di un percorso che ci porterà in tempi ragionevoli a intervenire su 16 edifici scolastici comunali, pari a circa il 50 per cento delle aule totali, con interventi di efficientamento energetico o semplicemente solo strutturali. Vogliamo che i nostri ragazzi e tutto il personale scolastico possano impiegare il loro tempo in ambienti confortevoli, a tutto vantaggio del rendimento, realizzando allo stesso tempo un risparmio che potrà essere destinato alle attività didattiche”.

Efficientamento energetico della scuola

L’intervento consisterà nella posa di un rivestimento termoisolante “a cappotto” sulle facciate, che saranno interamente rifatte; la collocazione di infissi in vetrocamera al posto di quelli esistenti di vecchia concezione; l’illuminazione di tutti gli ambienti con lampade a led; l’applicazione ai termosifoni di valvole termostatiche di ultima generazione così da consentire la gestione attraverso un’app; la realizzazione, sulla terrazza dell’edificio, di un impianto fotovoltaico da 20 chilowatt collegato e integrato con l’impianto elettrico.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684