Italia, Bonucci: "Spogliatoio Barbera? Prossima volta faremo attenzione"

Italia, Bonucci: “Spogliatoio Barbera? Prossima volta faremo attenzione”

Web-al

Italia, Bonucci: “Spogliatoio Barbera? Prossima volta faremo attenzione”

Web-al |
lunedì 28 Marzo 2022 - 13:26

Il difensore della Nazionale torna sulle condizioni in cui è stato lasciato lo spogliatoio del Barbera: "Chiederemo di avere a disposizione più attrezzature per buttare tutto"

“Di sicuro la prossima volta faremo attenzione. Il momento era di delusione e non abbiamo posto attenzione a questi piccoli particolari che però fanno la differenza. Nello stesso tempo chiederemo di avere a disposizione più attrezzature per buttare tutto quanto nelle prossime trasferte, consci anche che, nelle foto che abbiamo visto, non c’erano solo cose che noi abbiamo usato nello spogliatoio. Rimane un punto interrogativo su tutto ma a prescindere da questo noi faremo molta più attenzione e chiediamo scusa per l’errore fatto”. Lo ha detto il difensore azzurro e della Juventus Leonardo Bonucci alla vigilia della sfida in programma domani sera a Konya fra Turchia ed Italia, tornando sulle condizioni in cui è stato lasciato lo spogliatoio della Nazionale allo stadio ‘Renzo Barbera’ di Palermo al termine della sfida disputatasi giovedì scorso fra Italia e Macedonia del Nord.

“Ci siamo scusati con il Palermo”

La Figc, attraverso il proprio capo ufficio stampa, Paolo Corbi, ha precisato che “è stato un aspetto che abbiamo tutti colpevolmente sottovalutato. Avevamo subito il volo di ritorno per Coverciano, ed va considerato il momento delusione della sconfitta. Abbiamo parlato con il Palermo calcio per scusarci dell’accaduto e con il personale interessato, perché non è nostra abitudine non prestare attenzione a queste cose. Ciò non toglie che da quanto abbiamo ricostruito in questi giorni lo stato dello spogliatoio non era proprio quello che appare nel video e sono state riprese anche cose che non ci appartengono”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684