Sportelli di prossimità per accesso al sistema giudiziario - QdS

Sportelli di prossimità per accesso al sistema giudiziario

redazione

Sportelli di prossimità per accesso al sistema giudiziario

venerdì 24 Luglio 2020 - 00:00
Sportelli di prossimità per accesso al sistema giudiziario

Protocollo intesa tra Comune di Alcamo, Asp e Tribunale di Trapani, promotore dell’iniziativa. L’iniziativa che promuove la semplificazione e si rivolge alle categorie più vulnerabili

TRAPANI – Firmato, al Tribunale di Trapani, un protocollo d’intesa tra il Comune di Alcamo, l’Asp ed il Tribunale, promotore dell’iniziativa, per l’individuazione degli sportelli di prossimità per garantire la presenza sul territorio di punti di contatto e accesso al sistema giudiziario.

Hanno sottoscritto il protocollo, il presidente del Tribunale, Andrea Genna, il sindaco di Alcamo, Domenico Surdi e il direttore generale dell’Asp di Trapani, Gioacchino Oddo.

Per il sindaco Surdi: “Abbiamo accolto la richiesta del Presidente del Tribunale, che ringrazio per l’iniziativa, di promuovere la semplificazione dell’accesso dei cittadini ed in particolare di soggetti in condizione di vulnerabilità alla giustizia, collaborando alla realizzazione degli sportelli di prossimità sul territorio. Attraverso la sinergia fra gli Enti Locali coinvolti ed il Tribunale auspichiamo sia possibile offrire all’utenza più fragile un supporto per l’accesso ai servizi ed alle informazioni del Tribunale, anche aiutandoli per la presentazione delle istanze”.

Per il direttore dell’Asp di Trapani, Gioacchino Oddo: “La possibilità di garantire la presenza di punti di accesso al sistema giudiziario sul territorio trapanese attraverso gli sportelli di prossimità è finalizzata al rafforzamento della collaborazione con tutti i protagonisti coinvolti in questo progetto che punta a delocalizzare alcune funzioni e avvicinarsi agli utenti. Il riconoscimento del paziente come persona, con particolare riferimento ai soggetti fragili o in difficoltà, facendo perno sulla dignità personale, è uno degli obiettivi prioritari di questa direzione strategica”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684