Tantillo: “Ecco le priorità di Forza Italia per Palermo” - QdS

Tantillo: “Ecco le priorità di Forza Italia per Palermo”

Giovanna Naccari

Tantillo: “Ecco le priorità di Forza Italia per Palermo”

sabato 13 Febbraio 2021 - 00:03

Intervista al capogruppo forzista in Consiglio comunale. Riflettori puntati sulla questione cimitero, sul rilancio delle opere pubbliche e sullo sviluppo economico e turistico

PALERMO – Soluzione del problema cimiteri e accelerazione sulle opere che migliorano la mobilità, creando economia e incrementando il turismo. È questa la linea tracciata dal capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale, Giulio Tantillo, per giungere alla fine della consiliatura nel 2022.

“La pandemia – dice – ha stravolto l’iter dei lavori del Consiglio comunale e delle Commissioni, ma le grandi incompiute di Palermo sono sotto gli occhi di tutti ed è questo il problema che il Consiglio comunale deve risolvere al più presto, cercando anche di gettare le basi per un futuro migliore della città”.

Sono tre i grandi interventi che segnala il presidente dei forzisti. “Al primo posto – afferma – metto la questione cimiteri. Importante è la realizzazione del cimitero di Ciaculli. Palermo necessita di un nuovo cimitero per accogliere le salme e per dare una dignitosa sepoltura”.

Al secondo posto ci sono le grandi opere. Una su tutte la messa in sicurezza del ponte Corleone in viale Regione siciliana, l’infrastruttura che attraversa il fiume Oreto. Attualmente, il transito è vietato ai mezzi pesanti per ragioni di sicurezza. “Le opere pubbliche – sottolinea Tantillo – sono fondamentali per migliorare la mobilità e la qualità di vita dei cittadini. Cito per esempio il raddoppio del ponte Corleone e la messa in sicurezza di tutta la struttura. Non è possibile pensare che in una città come Palermo i tir, non potendo transitare sul ponte, siano costretti a lunghe deviazioni per reimmettersi sulla Circonvallazione a danno delle merci che trasportano e con un grande appesantimento del traffico in città”.

Sul tema della mobilità, poi, si guarda al futuro del tram. “Una grande incompiuta – afferma il capogruppo di Forza Italia – cui bisogna trovare una soluzione. I soldi ci sono e una volta per sempre ci si deve mettere d’accordo su come completare l’opera. Non ha senso avere linee del tram che non collegano la città, come adesso. Si faccia una grande conferenza dove tutti possano partecipare e si trovi un sistema che crei condivisione per il completamento dell’opera”.

Tra gli obiettivi ancora da raggiungere c’è poi la sistemazione dei mercati generali. “Non è più sopportabile – dice Tantillo – lasciare i mercati generali dove si trovano, dal momento che c’è una delibera per lo spostamento dell’ortofrutticolo e del florovivaistico in un’area molto grande, in viale Regione siciliana, che consentirebbe un minore flusso veicolare nelle zone del centro città e una migliore qualità dei servizi, oltre che un rilancio delle attività. Su questo credo che sia importante e conseguente attenzionare la Fiera del Mediterraneo, affinché torni a essere un grande polo d’attrazione. Immagino per esempio ad un grande centro congressi”.

Fondamentale per la crescita economica della città è la rinascita della costa Sud e l’integrazione con il porto, la cui strategia di sviluppo è condotta e gestita dall’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia occidentale. “Il Piano di utilizzo del demanio marittimo – conclude il consigliere Tantillo – darà una nuova visione di sviluppo di tutta la costa e valorizzerà i tratti degradati, per esempio Romagnolo e Acqua dei corsari. Se sviluppiamo di più il turismo con l’utilizzo di tutta la costa, credo che Palermo possa avere un’attrazione maggiore. La valorizzazione del litorale da parte del Comune, tra l’altro, si integra con la riqualificazione del porto di Palermo condotta dall’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia occidentale, per una visione complessiva di città turistica e di sviluppo economico”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001