Il Borgo “Livio Bassi” torna a rivivere dopo anni di oblìo - QdS

Il Borgo “Livio Bassi” torna a rivivere dopo anni di oblìo

Vincenza Grimaudo

Il Borgo “Livio Bassi” torna a rivivere dopo anni di oblìo

giovedì 19 Dicembre 2019 - 00:00
Il Borgo “Livio Bassi” torna a rivivere dopo anni di oblìo

Sarà restaurato l’ex edificio scolastico con finalità di tipo formativo in ambito agrario. La Regione stanzia quasi mezzo milione di euro per la riqualificazione del villaggio rurale

TRAPANI – Far rivivere un antico borgo situato all’interno di un villaggio rurale.

Le basi ci sono tutte con fondi pubblici a pioggia pronti ad arrivare. Soldi che arrivano dalla Regione siciliana per il “Borgo Livio Bassi” che potrebbe davvero tornare a rifiorire dopo anni di oblìo e spopolamento.

Dopo 1,6 milioni di euro già da tempo stanziati per la realizzazione di alloggi popolari, un altro mezzo milione diventa realtà grazie ad un’altra misura di finanziamento.
Si tratta della sottomisura 7.6 del Psr Sicilia 2014-2020, i cui fondi sono stati agganciati dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giacomo Tranchida. Per il governo cittadino i presupposti sono importanti: “Nei mesi scorsi, grazie alla determinazione dei cittadini – si legge in una nota del Comune di Trapani – si è recuperata la funzionalità della Parrocchia in accordo con la Diocesi e dell’ex Delegazione.

L’intervento pensato dall’assessore Andreana Patti, condiviso dal sindaco Giacomo Tranchida ed oggi seguito dall’assessore alle Politiche agricole Giuseppe Pellegrino avvia l’azione di rigenerazione dell’intera area del Borgo che consentirà il ripopolamento e la valorizzazione delle produzioni agroalimentari tipiche del trapanese e oggetto di attenzione nel programma di governo”.

Per l’esattezza con quest’ultimo finanziamento pari a 450 mila euro è stato approvato il progetto per la riqualificazione e recupero del “Borgo Livio Bassi”. Soldi che serviranno a rimettere in sesto un’area che era di proprietà dell’Esa, l’ente di sviluppo agricolo, e che nel 1975 venne acquisita dal Comune. In particolare sono previsti la manutenzione, restauro e riqualificazione dell’ex edificio scolastico con finalità di tipo formativo: in pratica in quest’immobile si porteranno avanti attività che avranno come denominatore comune la sensibilizzazione e la diffusione delle coltivazioni agrarie innovative ed autoctone e della cultura contadina.
Nell’edificio saranno destinati anche spazi espositivi di prodotti locali e dei procedimenti tradizionali di lavorazione dei prodotti agricoli e artigianali nel Comune di Trapani.

Il progetto contempla, inoltre, il recupero dell’arco di accesso al Borgo e questo a garanzia della conservazione delle parti storiche dell’area. Interventi che si sommano a quelli già ottenuti tramite un programma di riqualificazione che ha ottenuto per mezzo dell’istituto autonomo case popolari un finanziamento di circa 1 milione e seicentomila euro sull’azione 9.4.1 del Po Fesr 2014-2020 per la realizzazione di alloggi di housing sociale e servizi locali urbani.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684