Trapani sommersa dalla carta, stop al volantinaggio selvaggio - QdS

Trapani sommersa dalla carta, stop al volantinaggio selvaggio

Vincenza Grimaudo

Trapani sommersa dalla carta, stop al volantinaggio selvaggio

giovedì 11 Luglio 2019 - 00:00
Trapani sommersa dalla carta, stop al volantinaggio selvaggio

I depliant pubblicitari si trovano ovunque: pali della luce, per strada, davanti alle case. Pugno duro dell’amministrazione comunale: ordinanza del sindaco Giacomo Tranchida

TRAPANI – Depliant, brochure, volantini e chi più ne ha più ne metta. Dal centro storico alle periferie Trapani è totalmente invasa da questi mezzi pubblicitari che sono diventati davvero invadenti.

Ottimo veicolo per pubblicizzare a basso costo ma che proprio per questo è diventato un metodo talmente diffuso che ha finito per trasformarsi da veicolo d’immagine a terribile strumento per sporcare un territorio. Ed è quello che è accaduto a Trapani tanto da spingere il sindaco Giacomo Tranchida ad emettere un’ordinanza per bloccare una volta per tutte l’attività di volantinaggio. In pratica con tale provvedimento il primo cittadino ha ordinato il divieto di volantinaggio su tutto il territorio comunale.

“La decisione – afferma Tranchida – è dovuta alla diffusione indiscriminata di manifesti e depliant nelle vie, nelle piazze, sui parabrezza e lunotti dei veicoli, sui pali dell’illuminazione pubblica e della segnaletica stradale e su altri manufatti con conseguenze pregiudizievoli per il decoro urbano e per l’igiene pubblica”.

Per il sindaco la pubblicità effettuata mediante il volantinaggio, pur rappresentando una modalità di promozione dei prodotti da parte delle ditte commerciali, non deve comunque essere di pregiudizio alcuno per il territorio comunale, vanificandone gli sforzi volti a renderla più pulita e vivibile. “Al fine di evitare l’indiscriminato abbandono di materiale pubblicitario sul territorio comunale – si legge testualmente nell’ordinanza – risulta necessario ed opportuno che tale forma di pubblicità avvenga esclusivamente all’interno di aree private in uso alle relative attività commerciali”.

Nel contempo, rimanendo in tema di decoro della città, continuano le attività della Polizia municipale con il supporto dei volontari delle Guardie Ambientali, nell’ambito del contrasto al degrado ambientale in alcune zone della città. Da oramai 6 mesi vengono effettuati continui controlli nella via Roma, oggetto di diverse bonifiche nel tempo. Altri appostamenti sono stati effettuati in via Mercè, Ferro, Volturno, Marsala e Orfane. Le sanzioni oscillano da 50 a mille e 200 euro.

“La nostra attività – afferma l’assessore all’Ecologia Ninni Romano – continua incessante. Purtroppo a causa di pochi incivili cittadini, siamo costretti a mobilitare notevoli risorse di personale. Non ci arrendiamo comunque – prosegue l’assessore – perché nonostante le difficoltà sappiamo che gran parte dei cittadini è consapevole che la difesa dell’ambiente e il decoro della nostra città dipende dall’impegno di tutti noi”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684