Un essenziale contributo dei professionisti nei processi locali di rigenerazione urbana - QdS

Un essenziale contributo dei professionisti nei processi locali di rigenerazione urbana

Irene Milisenda

Un essenziale contributo dei professionisti nei processi locali di rigenerazione urbana

giovedì 10 Ottobre 2019 - 00:00
Un essenziale contributo dei professionisti nei processi locali di rigenerazione urbana

Demolizione, ricostruzione o ristrutturazione per rivitalizzare i centri storici dei comuni. Presentato nei giorni scorsi in provincia il disegno di legge “Governo per il territorio”

AGRIGENTO – Il fenomeno spopolamento, soprattutto in Sicilia, sta assumendo contorni preoccupanti e sono al vaglio numerose strategie per invertire la tendenza. Nell’Isola, in materia urbanistica, vige ancora la Lr. 71 del 1978 e la IV Commissione dell’Ars Ambiente, Territorio e Mobilità, presieduta da Giusy Savarino, insieme ai deputati Alessandro Aricò, Giorgio Assenza e Giuseppe Galluzzo (esponenti di Diventerà bellissima), ha presentato il 2 aprile del 2019 il disegno di legge “Governo per il territorio”.

Una riforma importante – discussa in questi giorni ad Agrigento alla presenza degli Ordini professionali – per semplificare le procedure di adozione dei Piani urbanistici e rigenerare l’abitato. “Piuttosto che costruire nelle periferie con nuovo consumo di suolo – ha dichiarato la presidente della IV Commissione Ars, Giusy Savarino – dobbiamo puntare a recuperare i centri abitati e i centri storici. Per fare questo stiamo prevedendo un sistema di incentivi economici”.

Rigenerazione urbana intesa come un insieme d’interventi su edifici pubblici e privati, attraverso iniziative di demolizione, ricostruzione, ristrutturazione o altro. “Una legge urbanistica – ha commentato il presidente dell’Ordine degli architetti di Agrigento, Alfonso Cimino – deve avere come attori principali gli architetti chiedendo, con energia, che gli Ordini professionali siano parte integrante delle fasi di concertazione degli strumenti urbanistici e di approvazione del nuovo Comitato tecnico-scientifico della Regione, ex Cru”.

Nel frattempo i piccoli Comuni, per rivitalizzare i centri storici, stanno portando avanti l’iniziativa “Case a 1 euro”. Di recente, un protocollo d’intesa è stato siglato tra l’Ordine degli architetti di Agrigento e il Comune di Grotte, con a capo il sindaco Alfonso Provvidenza. “Un tassello fondamentale – ha spiegato il primo cittadino – per la valorizzazione e la preservazione paesaggistica e architettonica del territorio. Grazie all’accordo con il presidente Cimino, l’Ordine offre al Comune la possibilità di sperimentare il collegamento tra pratica professionale e i propri iscritti come struttura organizzativa e bisogni di realizzazione di idee e interventi richiesti dall’Ente locale”.

“Le modalità operative – ha aggiunto – prevedono, tra l’altro, il monitoraggio degli edifici esistenti in centro storico per un possibile recupero, utilizzando anche strumenti finanziari quali l’Ecobonus, nonché la mappatura degli edifici schedati”.

“L’auspicio – ha concluso il sindaco Provvidenza – è che anche nel Comune di Grotte si possano affermare nuovi e virtuosi modelli di rigenerazione urbana e, in particolare, la vendita delle case del centro storico a un prezzo simbolico e la realizzazione di porzioni di quartiere dedicate alla cultura”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684