Unesco del Sud Est, tredici Comuni coinvolti - QdS

Unesco del Sud Est, tredici Comuni coinvolti

Luigi Solarino

Unesco del Sud Est, tredici Comuni coinvolti

giovedì 05 Dicembre 2019 - 00:00
Unesco del Sud Est, tredici Comuni coinvolti

Iniziativa finanziata dal Mibact con un milione di euro e dalla Regione per 100 mila euro. Prevista una comunicazione dedicata per incrementare la qualità della fruizione dei visitatori

SIRACUSA – Presentato a Siracusa il progetto sui siti Unesco del Sud Est. Il progetto è stato finanziato dal Mibact a valere sulla Legge 77 del 2006 con un milione di euro e co-finanziato dalle Regione Siciliana per l’ammontare di 100 mila euro. Detto progetto, che vede come Comune capofila Noto, interessa i Siti Unesco “Le Città Tardo barocche del Val di Noto”, “Villa Romana del Casale di Piazza Armerina” e “Siracusa e le Necropoli rupestri di Pantalica”.

Vi sono sono coinvolti ben tredici Comuni: Caltagirone, Catania, Militello in Val di Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa, Scicli, Piazza Armerina, Cassaro, Ferla, Siracusa e Sortino.

I punti salienti in cui si articola sono cinque: la sistematizzazione delle conoscenze del patrimonio dei Siti Unesco “Val di Noto”, “Villa Romana del Casale” e “Siracusa-Necropoli di Pantalica” e l’istituzione del relativo archivio unico; la revisione e l’adeguamento dei piani di gestione; la progettazione ed attuazione della comunicazione dedicata; la cartellonistica; la diffusione della conoscenza del patrimonio Unesco all’interno delle comunità locali e per i visitatori. Il fine ultimo, pertanto, è quello di incrementare la qualità della fruizione dell’offerta culturale e turistica dei tre Siti Unesco non solo verso i sempre più numerosi visitatori, ma anche nei confronti delle comunità locali, per avviare in concreto quelle attività di gestione e valorizzazione dei territori previste nei singoli Piani di gestione dei siti. Inoltre, fare prendere consapevolezza e rendere partecipi i cittadini e i fruitori esterni, delle molteplici peculiarità dei beni materiali e immateriali, che riguardano la storia, l’arte e le tradizioni che caratterizzano i tre siti Unesco. Infine evidenziare l’unicità di un territorio che può puntare ad un sistema di rete, attraverso la realizzazione di un’immagine coordinata come strumento di valorizzazione degli aspetti culturali, storici, naturalistici, ma anche dei servizi offerti.

Tra le iniziative che partiranno nelle prossime settimane figurano i corsi di marketing turistico per operatori commerciali e la didattica e la valorizzazione, con particolare attenzione ai temi dell’accessibilità dei siti. Tra le azioni per il territorio già avviate, “Raccontami una storia” in collaborazione con l’AGESCI: un laboratorio, anche a cielo aperto, nel quale la narrazione diventa elemento d’unione tra passato e presente, attraverso innumerevoli storie che risvegliano l’identità dei luoghi.

A breve sarà possibile consultare online il sito web sui Siti Unesco del Sud Est Sicilia, www.sitiunescosiciliasudest.it, dove convergeranno i punti più salienti del progetto. Detto sito sarà accessibile anche ai fruitori ipovedenti. Ad essersi aggiudicata la gara per la revisione dei Piani di gestione è stata la società Civita Sicilia pronta a mettere in atto strategie che mirino a garantire la conservazione e la promozione dei luoghi coinvolti. Alla presentazione, svoltasi a Palazzo Vermexio, hanno preso parte i sindaci ed i rappresentanti dei tredici Comuni coinvolti. Il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, ha dichiarato: “E’ un evento storico, una tappa fondamentale perché vede la collaborazione dei tre siti del Sud Est Patrimonio Unesco. Un elemento che è un valore aggiunto perché vede protagonisti più territori nella loro unicità”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684