Vaccini, richiamo con J&J dopo 6 mesi da Pfizer aumenta anticorpi, lo studio - QdS

Vaccini, richiamo con J&J dopo 6 mesi da Pfizer aumenta anticorpi, lo studio

web-iz

Vaccini, richiamo con J&J dopo 6 mesi da Pfizer aumenta anticorpi, lo studio

web-iz |
giovedì 09 Dicembre 2021 - 11:52

L'ultimo studio sulla vaccinazione eterologa mostra un aumento sostanziale delle risposte anticorpali e delle cellule T.

La dose vaccinale di richiamo contro il Covid-19 con l’immunizzante di Johnson & Johnson, somministrata sei mesi dopo il regime a due dosi del vaccino BNT162b2 di Pfizer-BioNTech mostra un “aumento sostanziale delle risposte anticorpali e delle cellule T”. Lo annuncia l’azienda rendendo noti i risultati di uno studio preliminare di Fase 2.

Lo studio sulla vaccinazione eterologa

Lo studio, afferma l’azienda farmaceutica, dimostra “il valore dell’approccio eterologo; il richiamo di Johnson & Johnson ha aumentato gli anticorpi neutralizzanti e leganti, similmente al richiamo con BNT162b2, e ha mostrato un forte aumento delle risposte delle cellule T”. Lo studio indipendente include un sottoinsieme di partecipanti allo studio COV2008 promosso da Janssen ed è condotto da Dan Barouch del Beth Israel Deaconess Medical Center BIDMC. L’articolo è stato pubblicato su medRxiv. “Ci sono delle prime prove che suggeriscono che un approccio di richiamo eterologo può fornire agli individui risposte immunitarie diverse contro il Covid-19 rispetto ad un approccio di richiamo omologo”, ha dichiarato Barouch, Direttore del Centro di Virologia e Ricerca sui Vaccini al BIDMC.

“In questo studio preliminare, quando una dose di richiamo di Ad26.COV2.S di J&J è stata somministrata agli individui sei mesi dopo un regime primario con il vaccino BNT162b2, c’è stato un aumento comparabile delle risposte anticorpali alla quarta settimana dopo il richiamo e un maggiore aumento delle risposte delle cellule T CD8+ con Ad26.COV2.S rispetto a BNT162b2”. Questi dati di Fase 2 sono supportati dai risultati preliminari dello studio clinico britannico COV-BOOST pubblicato su The Lancet, che ha dimostrato che dopo la vaccinazione primaria con due dosi di BNT162b2 o ChAdOx1 nCov-19 di AstraZeneca, una dose di richiamo del vaccino di Johnson & Johnson contro il COVID-19 ha aumentato sia le risposte anticorpali che quelle delle cellule T.

“Questi risultati forniscono preziosi indizi di carattere scientifico per il nostro vaccino quando viene usato come richiamo eterologo e possono contribuire a orientare le strategie di richiamo con l’obiettivo di frenare la pandemia”, ha dichiarato Mathai Mammen, Global Head, Janssen Research & Development Johnson & Johnson. “Questi dati si aggiungono al complesso crescente di evidenze che dimostrano che una dose di richiamo di Johnson & Johnson contro il COVID-19 – ha aggiunto – aumenta con successo le risposte umorali e le risposte cellulari contro il ceppo originale di SARS-CoV-2, così come contro le varianti Beta e Delta”. In collaborazione con gruppi accademici in Sudafrica e in tutto il mondo, l’Azienda – come già annunciato – ha valutato l’efficacia del suo vaccino contro il COVID-19 su diverse varianti, compresa ora la nuova variante Omicron che si sta diffondendo rapidamente. Inoltre, l’Azienda sta lavorando a un vaccino specifico per la variante Omicron e lo porterà avanti a seconda della necessità. (ANSA).

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684