Venti femminicidi da gennaio: un'escalation intollerabile

Venti femminicidi da gennaio, un’escalation intollerabile

web-meg

Venti femminicidi da gennaio, un’escalation intollerabile

web-meg |
mercoledì 04 Maggio 2022 - 16:30

Cresce il numero delle vittime di femminicidio. Donatella Conzatti, segretaria della commissione Femminicidio: "la politica deve agire subito per fornire ogni strumento utile a fermare la violenza"

Si allunga la lista dei femminicidi in Italia. Donne uccise da uomini, compagni, stalker, parenti, amanti solo perché hanno detto di no. Donne spesso uccise perché hanno “osato ribellarsi alla cultura patriarcale che le vorrebbe silenziose e accomodanti”.

Con i femminicidi di Romina De Cesare a Frosinone e di Stefania Pivetta con la figlia Giulia di 16 anni a Savarese, che si aggiungono a quello di Genova di Alice Scagni, oggi si contano in Italia già 20 donne uccise dall’inizio dell’anno.

La lista dei femminicidi, purtroppo cresce, come riporta anche il sito femminicidio Italia che si occupa di riportare notizie di cronaca e approfondimenti su casi recenti e passati di violenza sulle donne, stalking e femminicidi avvenuti in Italia.

“Una escalation orribile – dice la senatrice di Italia Viva Donatella Conzatti, segretaria della commissione Femminicidio – a cui dobbiamo dare immediatamente una risposta: la politica deve agire subito per fornire ogni strumento legislativo utile a fermare la violenza contro le donne. E’ stato avviato in commissione giustizia l’iter per l’approvazione di disegni di legge congiunti per il contrasto alla violenza di genere. Auspico che il provvedimento possa vedere velocemente l’approvazione in aula, il Parlamento deve dare un segnale immediato”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684