Verissimo, Andrew Howe annuncia il ritiro: "Lascio l'atletica leggera"

Verissimo, Andrew Howe annuncia il ritiro: “Lascio l’atletica leggera”

Daniele D'Alessandro

Verissimo, Andrew Howe annuncia il ritiro: “Lascio l’atletica leggera”

Redazione  |
sabato 07 Gennaio 2023 - 17:37

Andrew Howe, recordman italiano di salto in lungo, ha deciso di ritirarsi: l'annuncio è arrivato nella puntata di Verissimo

Andrew Howe dice basta.

L’atleta italiano, nato a Los Angeles, ha deciso di lasciare l’atletica leggera dopo 20 anni di carriera, annunciando il ritiro durante la puntata di “Verissimo”.

Ritenuto uno dei talenti più floridi nel panorama internazionale ad inizio anni 2000, il 37enne romano ha stabilito il record italiano nel salto in lungo in 8,47 metri ai Mondiali di Osaka nel 2007, competizione in cui ottenne la medaglia d’argento.

Tuttavia, numerosi infortuni a livello muscolare hanno fermato l’ascesa di Howe, giunto adesso alla decisione di fermarsi dopo essersi reso conto di non poter essere più competitivo.

Howe: “Mi ritiro: qualcuno batterà il mio record di Osaka”

Sì, ho deciso di ritirarmi: lascio l’Atletica Leggera – rivela Howe – E’ stato un onore per me avere ispirato tantissimi ragazzi e aver avvicinato i giovani a questo sport. Il record di Osaka è un bellissimo ricordo, ma sono certo che il mio record verrà battuto prima o poi: ho già individuato un ragazzo molto bravo che potrebbe fare bene. Adesso voglio scoprire la vita vera, vedere cosa c’è oltre. Mi dedicherò alle mie altre passioni, come fare il personal trainer o allenare i più piccoli chissà. Continuerò sempre ad allenarmi, perchè lo sport resterà sempre alla base della mia vita. Il mondo dello spettacolo? Non lo escludo, non si può mai sapere. Ho passato un anno bruttissimo, specialmente gli ultimi 3 mesi del 2022. Ho dovuto cambiare tanto di me, crescere e diventare l’uomo che so di poter essere: adesso sto ritrovando la felicità e tante cose che avevo completamente perso. Ero diventato una persona che non riusciva più a parlare e confrontarsi con gli altri. Il non aver raggiunto le Olimpiadi di Tokyo mi ha fatto sprofondare in una crisi, non mi sentivo più me stesso”.

“Mia madre ha avuto un ictus: adesso sono io che devo aiutare lei”

“Purtroppo mia madre Renè ha avuto un ictus due mesi e mezzo fa: quando ho ricevuto la telefonata alle 2:30 di notte ho provato sensazioni indescrivibili, avrei voluto urlare e spaccare tutto – continua Howe commosso – In quel momento ho sentito che io dovevo aiutare lei, che mi aveva supportato durante tutta la mia vita e carriera essendo stata anche mia preparatrice. Sono andato a Los Angeles da lei e le ho detto: “Mamma, ce la faremo”. Adesso sono riuscito a riportarla in Italia, nonostante mille difficoltà: oggi sta molto meglio, ha ripreso piano piano a camminare, fa tanta fisioterapia. Sono convinto che la rivedrò ballare e io sarò lì a ballare con lei”.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001