Violenza contro le donne, a Scicli uno sportello Sinalp - QdS

Violenza contro le donne, a Scicli uno sportello Sinalp

Stefania Zaccaria

Violenza contro le donne, a Scicli uno sportello Sinalp

venerdì 08 Aprile 2022 - 09:55

Operativa la struttura supportata da Amministrazione, associazioni e Forze dell’ordine: un progetto in rete con 39 realtà firmatarie per contrastare concretamente ogni forma di discriminazione

SCICLI (RG) – Nasce a Scicli il primo sportello in Rete Zeromolestie Sinalp per un vero e concreto contrasto ad ogni forma di violenza e di discriminazione contro le donne, anche in ambito lavorativo.

La confederazione sindacale nazionale autonoma dei lavoratori e dei pensionati, rappresentata dalla coordinatrice regionale Natascia Pisana, dal segretario Andrea Monteleone e dal dirigente regionale Andrea Tomarchio, ha siglato il Protocollo d’intesa con la presidenza della Regione lo scorso 10 marzo 2022 e proprio in questi giorni ha dato vita al primo sportello zeromolestie. Il progetto, che vede in rete 39 firmatarie, tra associazioni e professioniste, vuole fare sinergia fra le istituzioni perché solo collaborando si può contrastare la violenza.

La responsabile dello Sportello Zeromolestie Sinalp di Scicli Sabrina Micarelli, ha sottolineato che “solo facendo rete si ha la forza di agire attraverso progetti validi e concreti che abbattano gli stereotipi di genere, a cui le donne sono costantemente assoggettate e che generano una cultura discriminatoria, sessista e proiettata alla violenza. Lo Sportello di Scicli – ha aggiunto Micarelli – è attivo e si trova in via Monte Grappa n. 29”.

Tra le firmatarie del Protocollo c’è anche Santina Amato, operatrice dello sportello antiviolenza di Modica ‘Fuori dall’Ombra’, la quale ha illustrato egregiamente il delicato compito delle operatrice di centro antiviolenza nell’opera di sostegno e di accompagnamento della donna fuori dalla violenza.

All’inaugurazione dello sportello è intervenuto il direttore sanitario dell’Asp di Ragusa Raffaele Elia, il quale, nel portare i saluti del direttore generale Angelo Aliquò, ha evidenziato l’importanza, per ogni struttura medico-ospedaliera, di avere sul territorio un interlocutore preparato e ben strutturato al quale indirizzare le vittime di violenza, in grado di contrastare la piaga della violenza e della discriminazione di genere.

Un ringraziamento particolare – ha aggiunto la responsabile Micarelli – va al deputato regionale Orazio Ragusa per aver partecipato, il quale, portando i saluti del mondo politico che segue con attenzione la piaga della violenza di genere, con la sua presenza ha dato prova della rilevanza sociale del fenomeno, come violazione dei diritti umani, sottolineando la validità che il progetto in Rete Zeromolestie Sinalp può svolgere all’interno del territorio regionale. Ragusa si è reso disponibile a collaborare ad ogni azione e progetto utile a contrastare ogni forma di violenza di genere, che, purtroppo, in questi ultimi anni è cresciuta eccessivamente”.

Importante anche il supporto dell’assessora alle Politiche sociali del comune di Scicli Simona Pitino che si è resa disponibile ad ogni tipo di collaborazione ed ai Carabinieri della Tenenza di Scicli, rappresentati dal brigadiere Francesco Russo, il quale ha ben evidenziato il ruolo dell’arma nel contrasto alla violenza di genere come parte attiva nel sostegno delle vittime.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001