Vittoria, il neo sindaco Aiello punta alla rinascita della città - QdS

Vittoria, il neo sindaco Aiello punta alla rinascita della città

redazione

Vittoria, il neo sindaco Aiello punta alla rinascita della città

giovedì 28 Ottobre 2021 - 00:20

Il primo cittadino torna alla guida del Comune e parla al QdS del programma per la ripartenza: “Il problema idrico è tra le priorità. Apriremo le porte ai cittadini per ascoltare i bisogni di tutti"

VITTORIA (RG) – È Francesco Aiello il nuovo sindaco di Vittoria. Con il 56,02% dei voti, Aiello (Centrosinistra) ha battuto, al ballottaggio, il candidato Salvo Sallemi (Centrodestra) che ha totalizzato il 43,98% delle preferenze.

Francesco Aiello, 75 anni, politico di navigata esperienza, ex docente di Lettere in pensione, è stato sindaco per la prima volta nel 1978. Poi ancora per altre cinque esperienze alla guida del Comune.

La cerimonia di proclamazione si è svolta ieri, nella sala degli Specchi di Palazzo Iacono, alla presenza del presidente dell’Ufficio centrale elettorale, Andrea Reale, del segretario generale del Comune, Chiara Piraino e del commissario straordinario, Gaetano D’Erba.

“Una grande emozione che la città vive con me – ha dichiarato al QdS Francesco Aiello – perché questo vedo in giro in diversi ambienti, tra i giovani. La città si risveglia e scopre un senso di liberazione. Tanta è la gioia per il passaggio che si sta determinando, nel quale credono i vittoriesi e nel quale credo anch’io. È come se fosse per me la prima volta e, per molti versi, lo è perché si tratta di un inizio, di una nuova storia per la città di Vittoria. Io sono consapevole delle aspettative dei miei concittadini, nella mia persona è stata riposta tantissima fiducia e spero di rispettare il mandato affidatomi”.

Ed effettivamente sembra di ascoltare un uomo diverso da quel politico di lungo corso che la città era abituato a conoscere, umile come chi sta ricominciando dall’inizio un lavoro lasciato in sospeso ma mai, si spera, remissivo nell’affrontare le problematiche di un territorio difficile come quello ipparino. Ed è proprio per questo che i cittadini lo hanno scelto: per la sua capacità di affrontare con determinazione le questioni sui tavoli istituzionali. Vittoria ha bisogno di risorgere. E da uomo affezionato alla sua città, Aiello detta l’agenda delle priorità: “Interverremo subito sul problema della mancanza dell’acqua. Chiameremo tecnici, operai, assistenti per fare il punto della situazione. Affronteremo i temi che per molto tempo sono stati accantonati. Sto convocando una riunione perché voglio ascoltare e sentire, conoscere le problematiche che attanagliano la popolazione e risolvere le emergenze”.

Il neo sindaco non nasconde le difficoltà, consapevole del fatto che “Tutto deve essere ricostruito, dall’assistenza domiciliare agli anziani alle equipe socio psicopedagogiche – ha detto -. Sarà importante concentrarsi sul ruolo degli anziani nella società vittoriese, affrontare i problemi dei disabili, le criticità scolastiche e della sanità: insomma c’è da fare tanto lavoro, lo affronteremo con un passo veloce e spero di non sbagliare”.

Per una settimana apriremo le porte del Comune – ha aggiunto Aiello – installeremo un gazebo a Piazza San Vito in cui riceveremo i cittadini. Finalmente si aprono le porte della città, per i servizi, per tutto quello necessario, per avere degli amministratori dalla parte dei cittadini e che ascoltino i loro bisogni. Poi ci trasferiremo nei quartieri. Una città abbandonata, farò il possibile per risolvere i problemi grandi e difficili di Vittoria”.

Il “nuovo” Aiello non vuole più essere un uomo solo al timone ma chiede la collaborazione delle Istituzioni, consapevole che diversamente non si va da nessuna parte.

“Chiedo ai cittadini di Vittoria di stare vicini al sindaco e all’Amministrazione comunale – ha infatti sottolineato il primo cittadino – che dovrà affrontare delle dure battaglie, dovrà aprire portoni, dovrà bussare alle porte dei Governi di Palermo e di Roma per avere delle risposte che assicurino la crescita di Vittoria e Scoglitti. Vogliamo Vittoria grande in tutti i settori! Sarà data tanta attenzione al mercato ortofrutticolo, all’economia, all’artigianato e ai servizi. Dedicheremo tempo ai giovani ed anche alla movida. La via Cavour, il nostro centro commerciale e culturale naturale sarà il centro della vita di questa città”.

“Sono orgoglioso di essere il sindaco di Vittoria – ha concluso Aiello – ringrazio tutti i cittadini e quanti hanno concorso col voto o lavorato con me alla costruzione di questo risultato. Ringrazio coloro i quali, non vittoriesi, mi hanno manifestato simpatia e vicinanza in questa campagna elettorale lunga e faticosa. Ho sempre sentito accanto a me il consenso e l’affetto del popolo vittoriese. Il mio scopo è la rinascita della nostra città”.

Biagio Tinghino

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684