Sindaci incapaci di riscuotere - QdS

Sindaci incapaci di riscuotere

Alessandro Accardo Palumbo

Sindaci incapaci di riscuotere

mercoledì 07 Agosto 2013 - 04:00
Sindaci incapaci di riscuotere

La capacità di riscossione dei Comuni isolani non supera il 33%, una percentuale ben al di sotto della media nazionale. Ci sono dunque ampi margini di miglioramento. Consuntivi in ritardo. Evidenziata la difficoltà nell’avere un quadro chiaro della situazione per colpa degli ormai cronici rinvii nell’approvazione dei rendiconti finanziari

PALERMO – Pesa come un macigno, l’incapacità da parte dei sindaci siciliani di riscuotere le tasse e assicurarsi così nuovi introiti. Preferiscono, i primi cittadini, piangere miseria e lamentarsi dei continui tagli ai trasferimenti regionali e statali. Eppure la soluzione ce l’hanno sotto gli occhi: ampliare le entrate tributarie, che ad oggi rappresentano solo un terzo delle entrate correnti. Per l’esattezza il 33%, secondo l’ultima relazione della Corte dei Conti Sicilia al Rendiconto generale della Regione per il 2012. L’analisi sottolinea come le tasse locali (Imu, Tia o Tarsu, Tosap, Irpef, Canoni acqua e fognature, e quant’altro) contribuiscano in misura poco incisiva, per un terzo, al sostentamento delle casse comunali. I Comuni “dipendono per il 56% da trasferimenti – si legge nella relazione – e per il restante 11 % da entrate extratributarie”. (continua)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684