A Catania manifestazione per il futuro del clima del pianeta - QdS

A Catania manifestazione per il futuro del clima del pianeta

web-la

A Catania manifestazione per il futuro del clima del pianeta

web-la |
mercoledì 17 Marzo 2021 - 19:41

Extinction Rebellion Catania e Fridays For Future Catania portano simbolicamente in Piazza Università le scarpe raccolte tra giovani preoccupati per il futuro del pianeta

Venerdì 19 Marzo, per la “Giornata mondiale di azioni per il clima”, Extinction Rebellion Catania e Fridays For Future Catania portano simbolicamente in Piazza Università le scarpe raccolte tra giovani preoccupati per il futuro del pianeta.

Le scarpe vogliono rappresentare l’assenza forzata di tutti coloro che negli anni passati hanno riempito le piazze e che quest’anno non potranno essere presenti.

Durante la giornata non mancano gli eventi online, gli attivisti e le attiviste, insieme a Greenpeace – Gruppo Locale di Catania e GreenCatania Movement, hanno programmato una serie di conferenze aperte agli istituti di Catania e alla cittadinanza per ribadire quanto sia urgente e importante prendere seri provvedimenti di contrasto alla crisi ambientale, ecologica e climatica.

Il motto della giornata è “Basta false promesse”: i politici e le grandi aziende non perdono l’occasione per fissare obiettivi di riduzione delle emissioni da raggiungere tra 20 o 30 anni, e per promettere che, in qualche lontano futuro, faranno qualcosa per contrastare la crisi climatica. Ciò che invece chiedono i giovani attivisti sono misure immediate e concrete in linea con la scienza e con il principio di giustizia climatica.

Fridays For Future sostiene che i fondi del Next Generation Eu debbano essere investiti in politiche per azzerare le emissioni di gas serra. Gli effetti della crisi climatica, da questi provocata, sono già sotto i nostri occhi e la situazione potrà solo peggiorare.

Fridays For Future ed Extinction Rebellion sono accomunati dal desiderio di giustizia climatica e sociale, di verità, di rottura del velo di silenzio e negazionismo dei media e dei governi, per arrivare ad un cambiamento sistemico profondo

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684