Alcuni consigli utili per evitare i furti di identità e le frodi creditizie - QdS

Alcuni consigli utili per evitare i furti di identità e le frodi creditizie

Natalie Maida

Alcuni consigli utili per evitare i furti di identità e le frodi creditizie

martedì 31 Dicembre 2019 - 07:00
Alcuni consigli utili per evitare  i furti di identità e le frodi creditizie

Osservatorio Crif-MisterCredit: nel I semestre 2019 in Sicilia registrati ben 1.875 casi. Aggiorna sempre l’antivirus, non rispondere ad e-mail che chiedono dati personali

ROMA – Nel primo semestre 2019, secondo i dati dell’Osservatorio Crif-MisterCredit sui furti di identità e frodi creditizie, si sono registrati 16.700 casi con un danno stimato superiore ai 77 milioni di euro. Rispetto al 2018, si registra un preoccupante incremento di oltre +10% dei casi con importo tra 15 e 10.000 euro.

La Sicilia, con i suoi 1.875 casi, risulta al quarto posto della graduatoria nazionale. I dati, decisamente allarmanti, rendono quanto mai necessari dei suggerimenti sui comportamenti da tenere, in rete e non.

1. Hai ricevuto un’e-mail che richiede i tuoi dati personali o credenziali d’accesso? Non rispondere
Si consiglia di non rispondere alle e-mail che richiedono dati personali o credenziali d’accesso, come username e password, del servizio di home-banking. È anche il caso di quelle e-mail in cui è richiesto di collegarsi al sito della banca per delle verifiche tecniche. Le banche non procedono in questo modo e soprattutto chiedono credenziali di accesso o estremi di carte di credito via e-mail. In caso di dubbio è opportuno contattare direttamente l’istituto di riferimento.

2. Stai per comprare su un sito di e-commerce? Controlla che sia attendibile e sicuro
Procedere con gli acquisti online accertandosi prima che il sito e-commerce sia attendibile e sicuro, solo dopo procedere con gli estremi della carta. Un altro consiglio sarebbe quello di verificare se la pagina sulla quale si sta operando sia contrassegnata dalla presenza di un lucchetto, caratterizzata dall’estensione “https” anziché “http”, visualizzabile nella barra degli indirizzi.

3. Distruggi tutta la documentazione che riporta i tuoi dati personali prima di cestinarla
Prima di buttare l’immondizia (trashing), sarebbe opportuno controllare se esistano documenti con dati personali sensibili ed eventualmente distruggerli. Rovistare tra i rifiuti è un altro dei tanti modi con i quali agiscono i ladri d’identità.

4. Ti hanno chiesto una copia dei tuoi documenti? Attenzione agli occhi indiscreti
Attenzione con le copie dei documenti personali: è bene farlo solo se strettamente necessario e se si abbia la certezza che i propri dati non vengano divulgati a terzi.

5. Prenditi cura della tua identità e della tua privacy sul web e i social network
Importantissimo curare la propria privacy sul web e sui social network. Guardarsi dall’utilizzare una email di lavoro per le iscrizioni ai siti, piuttosto usarne una personale; non consentire la memorizzazione della propria password e impostare correttamente il livello della propria privacy su ogni profilo.

6. Aggiorna sempre l’antivirus del tuo pc
Stare attenti ai vari aggiornamenti che gli antivirus richiedono; inoltre, è raccomandabile proteggere il computer con un programma come Firewall, che controlla le comunicazioni tra computer e rete così da bloccare qualsiasi possibile minaccia.

7. Tieni sotto controllo i movimenti del tuo conto corrente con l’home-banking
Un comportamento saggio è certamente quello di tenere sempre d’occhio i movimenti del proprio conto corrente con l’home-banking: in questo modo sarà possibile essere sempre informati sulle transazioni così da eventualmente intercettare tempestivamente l’addebito del relativo finanziamento.

8. Non perdere di vista la carta o il bancomat quando paghi
Tenere sotto controllo la carta o il bancomat quando si sta effettuando un acquisto, e non digitare i codici segreti sotto occhi indiscreti. Sarebbe meglio non gettare le ricevute di pagamento che contengono numero e data di scadenza della carta, quando si è fuori. Soprattutto siate sempre prudenti nell’affidare la vostra carta a terzi, ad esempio al ristorante. È bene anche evitare di tenere il pin nel portafogli e nel caso di smarrimento contattare immediatamente le società emittenti per bloccare le carte.

9. Non fornire le tue informazioni a sconosciuti
Il pc è solo uno dei tanti mezzi con i quali è possibile ottenere dati sensibili: stare attenti a farli utilizzare a persone che non si conoscono.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684