Alla scoperta del valore identitario dei luoghi Unesco - QdS

Alla scoperta del valore identitario dei luoghi Unesco

redazione

Alla scoperta del valore identitario dei luoghi Unesco

mercoledì 15 Gennaio 2020 - 00:00
Alla scoperta del valore  identitario dei luoghi Unesco

Concorso per scuole in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Siracusa

SIRACUSA – Accompagnare gli studenti alla scoperta dei luoghi in cui vivono e promuovere il loro senso di appartenenza ad una tradizione storica, culturale e civile. Parte da questi presupposti il concorso “Id Stamp”, promosso in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Siracusa, Made Program, nell’ambito del progetto “Le forme dell’identità”, ideato e curato da Giada Cantamessa. Esso si inserisce nel più ampio progetto finanziato dal Mibact, a valere sulla Legge 77 del 2006 e co-finanziato dalle Regione siciliana, che sta interessando i tre siti Unesco del Sud Est della SiciliaLe Città tardo barocche del Val di Noto”, “Siracusa e le Necropoli rupestri di Pantalica” e la “Villa romana del Casale di Piazza Armerina”.

Il concorso è aperto alle classi delle Scuole secondarie di I° e II° grado, che sono situate nelle città UNESCO di Caltagirone, Cassaro, Catania, Ferla, Militello Val di Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Piazza Armerina, Ragusa, Scicli, Siracusa e Sortino.

Il progetto, sviluppato in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Siracusa, Made Program, prende spunto da un serie di domande: “Che cosa significa, per le persone che lo vivono, essere identificati dall’UNESCO, quale sito patrimonio mondiale dell’umanità?”, “Quali ricadute, economiche e sociali, può avere questo riconoscimento su una comunità?”. Infatti con il termine “Id Stamp” si sta ad indicare “ID” Identity, e “Stamp” francobollo. Così si vuole accompagnare gli studenti alla scoperta dei luoghi in cui vivono e promuovere, attraverso la sperimentazione artistica, il senso di appartenenza degli stessi a una medesima tradizione storica, culturale e civile. Il francobollo, infatti, ha un valore didattico e commemorativo nelle varie culture e nella memoria storica di un popolo. Esso può trasformarsi in una sorta di carta di identità dei luoghi, frutto della rielaborazione creativa di ogni singolo studente, supportato in questa sua elaborazione da un apparato di immagini (frutto di un’analisi delle piante endemiche e non e delle iconografie floreali che connotano le architetture dei luoghi interessati dal progetto) messo a disposizione all’interno di un’apposita sezione del sito http://www.sitiunescosiciliasudest.it/.

Agli studenti verrà chiesto di produrre una serie di “francobolli identitari”, utilizzando qualunque tecnica (pittura, stampa, disegno, collage, ecc.), rielaborando in modo originale e critico gli elementi decorativi citati, e arricchendoli, laddove ciò fosse ritenuto interessante, con riferimenti alle storie, ai miti e alle leggende locali. La classi che realizzeranno i lavori ritenuti più interessanti verranno premiate con buoni, da utilizzare per l’acquisto di materiale utile alla didattica (libri, apparecchiature elettroniche, ecc.).

Ogni classe dovrà dare la propria adesione al concorso compilando il form presente sul sito appositamente progettato (http://www.sitiunescosiciliasudest.it/) entro e non oltre il giorno 31 gennaio 2020. Il termine ultimo per l’invio degli elaborati è il 31 marzo 2020.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684