Augusta possibile base per assemblaggio di pale eoliche - QdS

Augusta possibile base per assemblaggio di pale eoliche

Luigi Solarino

Augusta possibile base per assemblaggio di pale eoliche

giovedì 26 Novembre 2020 - 00:00

La società “7 Seas Med” ha individuato due zone megaresi per la costruzione delle torri. Legambiente: “Straordinaria opportunità da cogliere per rilanciare il settore della metalmeccanica”

AUGUSTA (SR) – Augusta potrebbe divenire una base ed area cantieristica per l’assemblaggio di pale eoliche per la produzione di energia pulita e rinnovabile. È quanto auspica il circolo megarese di Legambiente.

Infatti, la società “7 Seas Med” ha in progetto la realizzazione di un parco eolico galleggiante da collocare offshore a circa 35 km dalla costa trapanese. Le 25 torri eoliche (più una con la stazione di trasformazione) non verranno fissate sul fondale ma poggeranno su piattaforme galleggianti (floating) tenute ferme in posizione da catenarie, tiranti o adeguati pesi morti. Sia Legambiente nazionale sia Legambiente regionale si sono espresse a favore della realizzazione del progetto del parco eolico offshore. Stessa cosa dicasi per Legambiente Augusta.

“Rileviamo con interesse e segnaliamo che nello studio di impatto ambientale del progetto si dice che la società sta valutando tre possibili luoghi per la costruzione e l’assemblaggio delle 25 torri eoliche e della torre con la stazione offshore di trasformazione – afferma Enzo Parisi di Legambiente Augusta -. Due sono ad Augusta, il primo è presso un’area del piazzale del porto commerciale, il secondo presso l’area di metalmeccanica di Punta Cugno – dove già sono state costruite piattaforme petrolifere ed altre simili strutture – ed il terzo al porto di Palermo. Le torri hanno dimensioni ragguardevoli, sono alte oltre 200 metri e le pale del rotore hanno un diametro di circa 190 metri. Quale porto base per la successiva manutenzione del parco si stanno valutando Augusta e Marsala”.

“Legambiente – prosegue Parisi – auspica che Augusta non perda l’occasione di proporsi quale base e area cantieristica pienamente attrezzata per tali costruzioni. È una straordinaria opportunità da cogliere per rilanciare il settore della metalmeccanica che nella nostra zona, grazie ai suoi tecnici e ai suoi operai specializzati, ha saputo e sa creare strutture complesse e di alto livello. Non meno importante è partecipare e contribuire, come comunità laboriosa, alla realizzazione di sistemi di produzione delle energie rinnovabili per accantonare prima possibile le fonti fossili inquinanti e climalteranti. Inoltre, – aggiunge l’ambientalista – riuscire ad ottenere le prime commesse di questo genere e dimostrarsi competenti, seri e fattivi costituirà una preziosa carta di presentazione per le altre occasioni che appaiono all’orizzonte: la società Renexia (gruppo Toto) ha in progetto la realizzazione di un ancor più grande parco eolico galleggiante offshore a 60 km dalle coste siciliane. Sono previste ben 190 torri eoliche galleggianti con una capacità complessiva di 2,9 GW in grado di fornire elettricità da fonte rinnovabile a circa 3,4 milioni di famiglie”.

“Sollecitiamo quindi l’imprenditoria locale, l’Amministrazione comunale e l’Autorità portuale a rendersi parti attive per presentare ed offrire ai proponenti dei parchi eolici offshore le aree, i servizi e le abilità tecniche di cui Augusta dispone – conclude Parisi -. Se davvero vogliamo uscire dalla schiavitù del petrolio, contribuire a fermare inquinamento e cambiamenti climatici e dare tanto lavoro pulito, occorre agire – qui e adesso – per raggiungere l’obiettivo di fare di Augusta la base principale per l’assemblaggio delle piattaforme e per la manutenzione dei parchi eolici galleggianti”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684