Caltanissetta, Covid e tributi, nuove agevolazioni Tari - QdS

Caltanissetta, Covid e tributi, nuove agevolazioni Tari

Annalisa Giunta

Caltanissetta, Covid e tributi, nuove agevolazioni Tari

venerdì 18 Settembre 2020 - 00:00
Caltanissetta, Covid e tributi, nuove agevolazioni Tari

La Giunta guidata dal sindaco Gambino ha deciso di azzerare la parte variabile della tassa rifiuti. Per la copertura delle mancate entrate “si farà ricorso al fondo perequativo degli Enti locali”

Caltanissetta – Resteranno invariate per il 2020 le tariffe Tari con l’introduzione di alcune agevolazioni per le attività commerciali colpite duramente dalla chiusura dovuta all’emergenza sanitaria. È quanto previsto nella delibera di Giunta n.107 dello scorso 11 settembre.

La Giunta guidata dal sindaco Roberto Gambino di concerto con l’Ufficio Tributi ha infatti deciso di esentare le utenze non domestiche (attività commerciali, produttive, artigiani, professionisti) azzerando la parte variabile della tassa rifiuti così come risulta dai codici Ateco.

“Il lockdown – afferma l’assessore al bilancio Luciana Camizzi – ha colpito duramente sia i cittadini privati sia le attività commerciali e produttive che sono state costrette a chiudere. Abbiamo ritenuto opportuno di esentare le attività commerciali dal pagamento della parte variabile della Tari dal giorno della chiusura, ovvero dal 9 marzo, sino al 15 ottobre data stabilita dal Presidente del Consiglio dei Ministri come provvedimento di urgenza. Un’opportunità per reinvestire nelle attività commerciali e cercare di tornare in auge”.

“A copertura di queste mancate entrate – aggiunge l’assessore – si farà ricorso al fondo perequativo degli Enti Locali previsto dalle Legge Regionale n. 9 del 12 maggio 2020. A Caltanissetta sono assegnati 2 milioni e 600 mila euro che serviranno a coprire il mancato pagamento della Tosap e della Tari. Somme non ancora a disposizione perché deve essere ancora avviata la trattativa Stato e Regione ma fiduciosi di ciò abbiamo voluto dare un segnale ai cittadini sgravandoli di 5 mesi della parte variabile della Tari. Una boccata di ossigeno per chi in quei mesi non ha lavorato”.

Le esenzioni e le riduzioni spettano a condizione che i contribuenti siano in regola con il pagamento della tassa dovuta sino al 2019 compreso. Sono considerati in regola i contribuenti che provvedono ai questi pagamenti entro il 31 dicembre 2020

Le attività oggetto di esenzioni e riduzioni dovranno provvedere al pagamento secondo le seguenti scadenze: prima rata pari ad un quarto del totale dovuto: entro il 16 ottobre; seconda rata pari ad un quarto totale dovuto entro il 16 novembre; eventuale conguaglio, sulla base di specifica comunicazione in occasione della prima rata entro il 16 marzo 2021

Il piano finanziario per l’anno 2020, così come si legge nella determina di Giunta, dovrà comunque essere approvato entro il 31 dicembre e la differenza tra i costi con esso determinati e i costi coperti con le tariffe 2019 sarà oggetto di conguaglio e riparto nel triennio successivo.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684