Caltanissetta, fronte comune contro il Coronavirus - QdS

Caltanissetta, fronte comune contro il Coronavirus

Annalisa Giunta

Caltanissetta, fronte comune contro il Coronavirus

sabato 14 Marzo 2020 - 00:00
Caltanissetta, fronte comune contro il Coronavirus

Sindaco e prefetto hanno ricordato ai cittadini l’importanza di rispettare le nuove regole. Avviata la sanificazione delle strade, mentre continuano i controlli delle Forze dell’ordine

CALTANISSETTA – “Chiedo ai miei concittadini di restare in casa. Solo così possiamo fermare il virus. Insieme ce la faremo”. Questo l’appello del sindaco Roberto Gambino ai nisseni lanciato in una diretta sulla pagina Facebook personale.

“Dobbiamo essere più determinati – ha aggiunto – dobbiamo autolimitare le nostre uscite. Le forze dell’ordine hanno già cominciato i controlli alla luce del nuovo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri elevando le prime sanzioni”.

Tutti gli uffici del Comune resteranno chiusi. I certificati on line e i trasferimenti di residenza potranno essere fatti sulla piattaforma digitale dell’Ente. Sospesa la consegna delle cartelle della Tari sino al prossimo 3 aprile. Nell’ambito della didattica a distanza, come evidenziato dal primo cittadino, l’Amministrazione ha raggiunto un accordo con la Cisco per avviare delle teleconferenze con gli istituti scolastici grazie alla cessione del software gratuita per novanta giorni. Quattro le scuole che hanno aderito: il Liceo classico Ruggero Settimo, l’Istituto Russo, l’Istituto Martin Luther King e l’istituto Sciascia.

Intanto, nei giorni scorsi, è iniziata la sanificazione delle strade, mentre proseguono serrati i controlli delle Forze dell’ordine come stabilito nel corso della riunione in Prefettura del Comitato provinciale Ordine e sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Cosima di Stani. Messe a punto anche le strategie di controllo coordinato del territorio da parte delle Forze di Polizia alla luce del nuovo Dpcm e delle direttive impartite dal ministero dell’Interno.

“In questo momento – ha sottolineato il prefetto – è importante l’esercizio di un alto senso di responsabilità e forte coscienza civica da parte di tutti i cittadini e delle famiglie, che devono adeguare gli stili di vita e i comportamenti sociali alla particolare congiuntura, richiamando in particolare l’invito a restare in casa espressamente rivolto dal presidente del Consiglio dei ministri Conte. Comportamenti che, se adottati correttamente, possono ostacolare la diffusione del virus e la salvaguardia della salute pubblica”.

Il territorio provinciale, come ricordato dal perfetto, è oggetto di continuo monitoraggio da parte della Prefettura, delle Forze di Polizia, dell’Azienda sanitaria provinciale e delle Istituzioni competenti, affinché ogni misura di prevenzione adottata possa conseguire la massima efficacia.

La Prefettura ha anche informato di voler invitare i sindaci a svolgere una forte azione di sensibilizzazione delle rispettive comunità.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684