Catania, scuole in ordine sparso, incertezza trasporto - QdS

Catania, scuole in ordine sparso, incertezza trasporto

Melania Tanteri

Catania, scuole in ordine sparso, incertezza trasporto

venerdì 18 Settembre 2020 - 00:02
Catania, scuole in ordine sparso, incertezza trasporto

Fce e Amt potenziano corse e controlli anti-covid, ma ancora mancano molti istituti all’appello

CATANIA – Suona la campanella anche a Catania e il trasporto pubblico si organizza. Almeno prova a farlo: ancora troppe le incertezze nella predisposizione delle lezioni nelle scuole catanesi, costrette a rivedere la propria organizzazione di fronte alle necessità imposte dal perdurare dell’emergenza sanitaria. Non solo non tutti gli istituti della città e della provincia hanno già avviato l’anno scolastico, ma molti non hanno ancora definito gli orari delle lezioni.

Sebastiano Gentile

Un’incertezza che si ripercuote sull’organizzazione del trasporto pubblico, su gomma e su rotaia, urbano ed extraurbano, costretto a osservare l’andamento della situazione per adeguare il servizio alle esigenze dell’utenza. Come spiega il direttore di esercizio della Ferrovia Circumetnea, Sebastiano Gentile, in relazione al servizio della metropolitana e degli autobus.
“Quest’anno più che mai – spiega – siamo di fronte a problematiche particolari. Dovendo programmare l’esercizio invernale, abbiamo predisposto orari e corse che ricalcano quelle degli anni scorsi, ovvero potenziate negli orari di punta scolastici, e questo sia per quanto riguarda gli autobus che per quanto riguarda la metropolitana”.

Gentile spiega come ancora l’azienda sia in attesa di ricevere notizie certe dai plessi scolastici per capire i flussi di studenti. “Non abbiamo ancora notizie precise – afferma: dal 14 settembre, abbiamo predisposto tutti i servizi dal momento che ha aperto la scuola, ma ci sono ancora istituti che non hanno avviato le lezioni, altri che non hanno stabilito le modalità, per cui abbiamo necessità di osservare ancora e aspettare almeno il mese di settembre per capire quali siano le vere esigenze. Anche perché – continua – alcuni istituti hanno orari provvisori che potrebbero cambiare in corso d’opera, con ingressi scaglionati o addirittura le lezioni divise tra mattina e pomeriggio”.

Insomma l’emergenza sanitaria ha di fatto congelato l’organizzazione in attesa che le varie scuole provvedano ad organizzare il proprio servizio. “Non abbiamo notizie certe – ribadisce Gentile – e siamo disposti a modificare tutta l’organizzazione in base alle esigenze della popolazione scolastica”.

Per quanto riguarda i controlli, invece, il direttore sottolinea come, sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, siano puntuali e la cittadinanza collaborativa. “Per quanto riguarda, ad esempio la metropolitana – dice – abbiamo potuto verificare che fino ad oggi gli utenti sono molto ligi alle regole Certo, con l’utenza scolastica la questione potrebbe non essere così semplice ma faremo del nostro meglio”.

Giacomo Bellavia

Stesso discorso per quanto riguarda l’Amt. “Il 14 settembre abbiamo lanciato il servizio invernale – afferma il presidente Giacomo Bellavia: l’azienda è tornata a lavorare a pieno regime, con 110 vetture su strada. Ovviamente, gli orari sono modulati in base a quelli di entrata e di uscita dalle scuole anche se, ancora, non in tutti gli istituti sono partite le lezioni. Insomma – aggiunge – non abbiamo ancora contezza delle necessità che potrebbero intervenire e dobbiamo attendere ancora qualche settimana. Per quanto riguarda i controlli – conclude – li effettuiamo ai capolinea e, in vettura, l’autista è abilitato a sospendere la corsa se non possono essere garantite le condizioni di sicurezza”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684