Cgil: chiedere attestazioni per i lavoratori dello spettacolo - QdS

Cgil: chiedere attestazioni per i lavoratori dello spettacolo

redazione

Cgil: chiedere attestazioni per i lavoratori dello spettacolo

giovedì 13 Giugno 2019 - 00:47

Serviranno a iscriversi in un apposito elenco dei fornitori degli enti pubblici, a cominciare dalla Regione Siciliana, ma si pensa a specifici enti di formazione (GUARDA LA DICHIARAZIONE VIDEO)

“Abbiamo intenzione di chiedere agli enti pubblici teatrali e musicali, ma anche a istituzioni come l’Accademia di Belle Arti, e vari enti di formazione, di rilasciare per gli attori, i registi, i musicisti, gli scenografi, le maestranze formate nel corso degli anni, delle attestazioni delle competenze acquisite”.

Lo ha detto Aldo Toscano presidente del Comitato direttivo del Sindacato dei lavoratori della Comunicazione (Slc) della Cgil, al termine di una riunione svoltasi nel Piccolo Teatro di Catania GUARDA IL VIDEO, alla presenza di Francesco Scuderi, del patronato Inca-Cgil.

“Pensiamo – ha detto Toscano, che è anche componente del Coordinamento nazionale Produzione culturale Slc – ai tanti che hanno frequentato scuole prestigiose come quella di Teatro dello Stabile di Catania, ma anche a coloro i quali hanno seguito i corsi delle scuole professionali negli enti lirici. Una volta acquisito l’attestato, questi lavoratori dello spettacolo potranno iscriversi in un apposito elenco dei fornitori degli enti pubblici, a cominciare dalla Regione Siciliana. Ma questo sarebbe soltanto il primo passo di un percorso che speriamo di perfezionare grazie a un confronto con il mondo politico”.

“La prospettiva a lungo termine – ha dichiarato Gianluca Patané, segretario generale territoriale dell’Slc Cgil – è anche quella di dar vita a enti che possano organizzare corsi di formazione professionale che possano certificare qualifiche specifiche per i lavoratori dello spettacolo”.

Nel corso della riunione Scuderi ha inoltre illustrato la diversità di calcolo per accedere alle pensioni dell’ex Empals, attualmente Polo Pals, rispetto agli altri enti previdenziali.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684