Concorsi, quattrocentosessanta assunzioni nell'Agenzia dogane - QdS

Concorsi, quattrocentosessanta assunzioni nell’Agenzia dogane

redazione

Concorsi, quattrocentosessanta assunzioni nell’Agenzia dogane

giovedì 29 Ottobre 2020 - 00:04
Concorsi, quattrocentosessanta assunzioni nell’Agenzia dogane

Le domande vanno presentate entro il cinque novembre. A bando trecento posti nell’area amministrativa, centosessanta in quella tecnico-operativa. Candidature sul sito web dell’Ente

ROMA – L’Agenzia Dogane e Monopoli ha indetto un concorso pubblico per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di 460 diplomati che verranno inquadrati nella figura professionale di assistente doganale e saranno inquadrati presso gli uffici centrali e periferici dell’Agenzia.

POSTI DISPONIBILI
I posti disponibili verranno ripartiti secondo due macrocategorie e, ulteriormente distribuiti a seconda della funzione ricoperta. Più nel dettaglio:
– 300 posti nell’area amministrativa , di cui 250 da impiegare nel settore amministrativo/tributario, 30 nel settore contabile e 20 come addetto ai servizi di traduzione e interpretariato;
– 160 posti nell’area tecnico operativa, di cui 40 come addetto ai servizi di collaudo e accertamento tecnico, 30 come tecnico di supporto alle attività dei laboratori chimici 50 come supporto alle attività di accertamento in ambito accise, 20 per il supporto alle attività informatiche, 15 da adibire alle mansioni di meccanico e, infine, 5 ai servizi di mensa e refezione;
– va specificato, infine, che 11 dei 460 posti totali sono riservati per gli uffici presenti nella Provincia autonoma di Bolzano, la cui direzione territoriale provvederà in autonomia all’emanazione del bando e alla gestione della relativa procedura concorsuale.

REQUISITI
Requisiti fondamentali per essere ammessi al concorso sono:
– Età non inferiore ai 18 anni;
– Cittadinanza di uno degli stati membri dell’Unione europea;
– Godimento dei diritti politici e civili;
– Assenza di condanne penali;
– Idoneità fisica all’impiego,
– Diploma di scuola secondaria di secondo grado conseguito presso un istituto statale, paritario o legalmente riconosciuto.

Per la figura di addetto ai servizi di traduzione interpretariato (categoria amministrativa) è necessaria, inoltre, la conoscenza della lingua inglese e di una seconda lingua straniera, a scelta del candidato tra francese, spagnolo, tedesco, arabo, cinese e russo, la quale dovrà essere specificata nella domanda di ammissione alla procedura concorsuale.

Fanno eccezione anche gli addetti ai servizi di mensa e refezione, ai quali è richiesto un Diploma di scuola secondaria di secondo grado conseguito presso un istituto professionale statale, paritario o legalmente riconosciuto con indirizzo “Enogastronomia e ospitalità alberghiera” o affine.

PROVE CONCORSUALI
La procedura di ammissione prevede tre fasi: una prova preselettiva (eventuale); una o due prove scritte in relazione al codice di concorso per cui si partecipa e, infine, una prova orale o teorico pratica in relazione al codice di concorso per cui si partecipa. L’eventualità dell’esame selettivo è strettamente correlata al numero di domande di partecipazione pervenute, ovvero nel caso in cui saranno cinque volte superiori rispetto ai posti disponibili.

Nel dettaglio, consisterà in un test della durata di 50 minuti, composto da 50 domande a risposta multipla di cui: 20 attitudinali per la verifica della capacità logico-deduttiva e di ragionamento logico matematico, 10 su elementi di diritto penale e le funzioni della polizia giudiziaria, 10 di lingua inglese e, infine, 10 di conoscenza base degli strumenti di office automation.
Le successive prove scritte, che si svolgeranno in un’unica giornata e di durata variabile a seconda della Commissione esaminatrice ma, comunque non superiore a 6 ore per ciascun esame, riguarderanno l’analisi e la soluzione di problemi, sia teorici che pratici.

L’esame finale, che si svolgerà tramite un colloquio o un’esercitazione pratica, sarà mirato ad accertare la preparazione del candidato nonché la sua attitudine all’espletamento delle funzioni previste dal profilo e verterà sulle materie specifiche del settore di riferimento, come specificato nell’allegato 1 del bando ufficiale

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La domanda di partecipazione dovrà essere compilata e inviata esclusivamente in formato digitale, tramite il portale dedicato dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, disponibile sul sito istituzionale www.adm.gov.it. La redazione e l’invio della stessa dovranno avvenire entro e non oltre le ore 23:59 del 5 Novembre 2020, pena la decadenza della stessa.

Per la partecipazione, inoltre, i candidati dovranno versare una quota pari a € 10,33 per le spese di segreteria e amministrative, che dovrà essere corrisposta tramite bonifico sul conto corrente intestato a “Agenzia delle dogane e dei monopoli”, secondo le seguenti coordinate Iban: IT43 N010 0003 2300 0000 0000 618, indicando la causale: “Concorso pubblico a 460 posti II Area F3_codice fiscale del candidato”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684