Contrasto all’evasione fiscale e contributiva, i Comuni del Trapanese restano a guardare - QdS

Contrasto all’evasione fiscale e contributiva, i Comuni del Trapanese restano a guardare

Vincenza Grimaudo

Contrasto all’evasione fiscale e contributiva, i Comuni del Trapanese restano a guardare

venerdì 11 Ottobre 2019 - 00:00

Il totale recuperato è stato di appena 6 mila euro: un flop costante rispetto allo scorso anno. In provincia solo 3 enti locali hanno partecipato al premio statale per il recupero dei tributi

TRAPANI – Solo 3 comuni su 24 in provincia di Trapani hanno partecipato nel 2018 al premio statale per la compartecipazione dei comuni al contrasto all’evasione fiscale e contributiva, secondo una quota delle cifre recuperate va a finire nelle casse municipali.

A rivelarlo è uno studio della Uil Servizio Politiche Territoriali di cui è responsabile Ivana Veronese, su elaborazioni di dati forniti dal Ministero dell’Interno. Dallo studio della Uil si evince che in provincia di Trapani hanno aderito soltanto i comuni di Marsala, Alcamo e Salemi, per un totale evaso recuperato di appena 6 mila e 421 euro.

Confrontando i dati con quelli della precedenti elaborazioni Uil si evince che i comuni che hanno aderito al progetto sono sempre gli stessi tre, anche se essi non sono riusciti a far crescere in maniera costante le somme recuperate.

Nel dettaglio, il Comune di Marsala ha recuperato 5.407,77 euro nel 2018, 57.688,46 euro nel 2017 e 7.495 euro nel 2016, il comune di Alcamo 477,96 euro nel 2018, 1.297,43 euro nel 2017 e 706.69 euro nel 2016, il comune di Salemi, infine, 535,14 euro nel 2018, 1.403 euro nel 2017 e 183 euro nel 2016.

Il segretario generale della Uil Trapani Eugenio Tumbarello, pertanto, rivolge un appello alle amministrazioni comunali trapanesi: “In tempi di risorse scarse, la possibilità che i Comuni hanno di fa crescere le proprie entrate attraverso la partecipazione al contrasto all’evasione, fornendo la propria collaborazione all’Agenzia delle Entrate e alla Guardia di Finanza, dovrebbe costituire una risorsa da coltivare. È ovvio, infatti, che minori disponibilità di spesa per i Comuni si traducono necessariamente in minori servizi o servizi più cari per i cittadini”.

Il premio per la compartecipazione dei Comuni al contrasto all’evasione fiscale fu introdotto nel 2010 dal decreto correttivo di luglio dove si stabiliva che ai Comuni venisse riconosciuta la quota del 100% di quanto recuperato dei tributi nazionali.

Con il Decreto sul federalismo fiscale, che regola il fisco municipale fu introdotto il principio strutturale del premio della compartecipazione dei Comuni al contrasto all’evasione fiscale, ma al 50%. Poi con il decreto di Agosto 2011 (introduzione Consigli Tributari), e con il Salva Italia e poi via, via con i Decreti mille proroghe si è stabilito che la quota almeno fino al 2019 che resta ai Comuni per la loro compartecipazione al contrasto all’evasione sia fissata al 100% del recuperato.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684