Covid, gli psicologi a Mario Draghi, anche noi in prima linea - QdS

Covid, gli psicologi a Mario Draghi, anche noi in prima linea

redazione web

Covid, gli psicologi a Mario Draghi, anche noi in prima linea

sabato 10 Aprile 2021 - 06:28
Covid, gli psicologi a Mario Draghi, anche noi in prima linea

Polemiche dopo la frase del Premier sui vaccini. "Non siamo 'furbetti', la priorità ce l'ha data il Governo". Parole "suggerite da chi ritiene che la Psicologia sia un lusso"

Dall’Ordine nazionale a quelli regionali, passando per il sindacato e le associazioni, gli psicologi non ci stanno a passare come “furbetti del vaccino” e rispondono al presidente del Consiglio Mario Draghi, ribadendo la loro centralità come operatori sanitari del sistema salute, soprattutto in epoca Covid.

A suscitare la levata di scudi sono state le parole del premier che aveva citato “giovani psicologi di 35 anni” tra le persone in fila per ottenere una dose, scavalcando di fatto gli anziani.

“Gli psicologi – afferma Fp Cgil Medici e Dirigenti Ssn – hanno un ruolo fondamentale nella pandemia, in ragione di una forte crescita del disagio che questa genera. Le parole del premier rischiano di generare una contrapposizione tra professioni, svalorizzando il lavoro e la funzione che ricoprono”.

Da quelli che lavorano negli ospedali con pazienti oncologici o cronici, a quelli che sono a scuola con i bambini diversamente abili; da quelli che prestano servizio nelle Rsa e negli hospice a quelli che lo fanno nei consultori, nel terzo settore o nelle carceri: gli psicologi, osserva il sindacato, sono “ancora più fondamentali con la pandemia, che ha visto il disagio psicologico dilagare, manifestando picchi di intensità mai conosciuti anche nell’infanzia e nell’adolescenza”.

Eppure, precisa Fp Cgil Medici, “non si ha traccia di un piano di assunzioni nel Servizio sanitario nazionale, mentre si accusano i professionisti”. Gli fa eco il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi.

“Nessuno di noi – commenta il presidente David Lazzari – ha chiesto di avere priorità, è stato il Governo a decidere le priorità vaccinali, ed in queste sono state incluse tutte le professioni sanitarie”.

Quelle parole, prosegue, sono state forse “suggerite da chi ritiene che la Psicologia sia un lusso e non una componente della salute, della prevenzione e della cura”.

Le persone che in Italia, ogni giorno, hanno bisogno di un aiuto psicologico, spiega Lazzari, “sono un popolo al quale sinora il Governo non ha dato risposte”. A sottolineare come gli psicologi siano “operatori sanitari in prima linea” è anche la Fondazione Soleterre, Ong impegnata da inizio pandemia al Policlinico San Matteo di Pavia e che ha creato una Rete per il Supporto Psicologico Covid-19 operativa in 14 regioni.

“La nostra presenza – spiega il presidente Damiano Rizzi – è un fattore protettivo per medici e infermieri che rischiano il tracollo psicologico” e “siamo presenti anche nei reparti Covid-19 per dare conforto ai malati e ai parenti dei deceduti”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684