Covid, Sicilia, verso la zona arancione da lunedì prossimo - QdS

Covid, Sicilia, verso la zona arancione da lunedì prossimo

redazione web

Covid, Sicilia, verso la zona arancione da lunedì prossimo

venerdì 29 Gennaio 2021 - 06:34

Non c'è stato ancora l'annuncio ufficiale ma, visti il contenimento dei contagi, i ricoveri in calo e il boom guariti del bollettino di ieri, si va verso la fine della zona rossa

Migliora la situazione sul fronte dell’emergenza covid in Sicilia, unica regione ancora in zona rossa. E, anche se non c’è stato ancora l’annuncio ufficiale, visti il contenimento dei contagi, i ricoveri in calo e il boom guariti del bollettino del Ministero della Salute diffuso ieri sera, da lunedì le restrizioni in tutta la regione dovrebbero ridursi, come auspicato anche dall’assessore alla Salute Ruggero Razza.

Ma, come emerso dal dibattito dei giorni scorsi all’Ars, con un odg approvato dall’aula e proposto dal Pd, si dovrebbe agire su settori selezionati del territorio.

Nuovi contagi sotto quota mille

Intanto i dati del bollettino rivelano che è stabile la curva dei nuovi contagi, sotto quota mille, ed è calato sensibilmente il numero complessivo dei contagiati grazie a un boom di guariti.

L’ultimo dato da sottolineare è quello di un calo consistente dei ricoveri ospedalieri di pazienti covid, sia in area medica che in terapia intensiva, ben al di sotto del livello di guardia.

Il report di ieri del Ministero della Salute parla di 994 nuovi positivi in Sicilia su 22.761 tamponi processati con una incidenza del 4,3%.

La nostra Isola è settima per contagio dopo la Lombardia, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Piemonte e Puglia.

Le vittime sono state 37 e il totale dei morti dall’inizio della pandemia è di 3.371.

Notevole calo degli attualmente positivi

Gli attualmente positivi sono scesi a 46.176, con un decremento di 854 casi rispetto al giorno precedente. I guariti sono stati infatti ben 1.811.

Ma il dato più incoraggiante è quello di un calo, per la prima volta consistente, dei ricoveri ospedalieri: 1.620, dei quali 215 in terapia intensiva.

Un andamento confermato anche dall’analisi settimanale della Fondazione Gimbe, che ha osservato come in Sicilia, a differenza di altre regioni, restano sotto la soglia di saturazione (fissata rispettivamente al 40% e al 30%) i posti letto occupati da pazienti covid in area medica (34%) e terapia intensiva (28%).

Ok la campagna vaccinale

Buoni anche i risultati ottenuti per quanto riguarda la campagna vaccinale.

Sempre dall’analisi di Fondazione Gimbe, emerge che in Sicilia sono 3.717 le dosi di vaccino consegnate per 100.000 abitanti (media Italia 3.567); lo 0,58% della popolazione ha completato il ciclo vaccinale (media Italia 0,45%).

Preoccupante la situazione economica

Resta invece preoccupante la situazione economica, come sottolineato dalle diciassette associazioni imprenditoriali che hanno chiesto un incontro urgente con il Governatore Nello Musumeci e con l’assessore alle Attività produttive Mimmo Turano.

“L’emergenza covid – scrivono le associazioni – ha rappresentato il colpo di grazia per un tessuto imprenditoriale fragile come quello della nostra Isola. Servono interventi urgenti e misure straordinarie per risollevare le sorti dello sviluppo siciliano. Fondamentale è la sicurezza e il rispetto di tutti i protocolli, ma è necessario considerare la riapertura delle maglie dell’economia legata al commercio, alla ristorazione, al turismo”.

Registrazione on line per drive in Palermo

Da oggi, per sottoporsi al tampone rapido nel drive in della Fiera del Mediterraneo di Palermo, sarà obbligatorio registrarsi preventivamente on line a questo indirizzo https://www.oldmcl.it/regfiera/.

Ne ha dato notizia l’Asp di Palermo.

La modalità, già comunicata per l’attività dedicata al mondo della scuola, vale per tutti coloro i quali si recano al drive in, attivo ogni giorno dalle 8 alle 20.

Da oggi non saranno accettati accessi non registrati.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684