Dissesto idrogeologico, in sicurezza il centro abitato di Villafranca Tirrena - QdS

Dissesto idrogeologico, in sicurezza il centro abitato di Villafranca Tirrena

redazione

Dissesto idrogeologico, in sicurezza il centro abitato di Villafranca Tirrena

sabato 14 Novembre 2020 - 00:04
Dissesto idrogeologico, in sicurezza il centro abitato di Villafranca Tirrena

I lavori da eseguire riguardano la mitigazione del rischio idraulico che incombe sull'area e sulle abitazioni a valle. 530 mila euro per la manutenzione e il miglioramento del deflusso delle acque meteoriche lungo la via Regione Siciliana

A Villafranca Tirrena, nel Messinese, l’arrivo del maltempo è causa di particolare apprensione e di timori dovuti a una situazione che si trascina da oltre vent’anni e che il governatore Nello Musumeci, in qualità di commissario straordinario contro il dissesto idrogeologico, si è impegnato a risolvere. Gli Uffici di piazza Ignazio Florio, diretti da Maurizio Croce, hanno infatti pubblicato la gara – importo di 530 mila euro – per opere di manutenzione e miglioramento del deflusso delle acque meteoriche lungo la via Regione Siciliana.

Ci troviamo nella parte alta del paese ed è da lì che, soprattutto nella stagione invernale, si riversano fiumi d’acqua sul rione Castello e quindi su via Contura, via Stefano Saccà e via Consortile. La causa è da ricercare nella limitata capacità del canale di scolo che passa sotto le sedi stradali in un versante nel quale insistono case, infrastrutture e la scuola materna Leone Puglisi. I lavori da eseguire riguardano la mitigazione del rischio idraulico che incombe sull’area e sulle abitazioni a valle, ma anche di quello idrogeologico nella parte a monte, interessata da movimenti franosi che hanno danneggiato in modo vistoso il manto stradale di via Piersanti Mattarella.

Tra le soluzioni tecniche previste, il potenziamento della condotta e la realizzazione di griglie di raccolta di maggiore portata. L’obiettivo è quello di consentire un adeguato convogliamento delle acque che attualmente non riescono a raggiungere gli alvei del torrente Calvaruso, ad est, e del torrente Santa Caterina ad ovest.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684