Dissesto a Salemi interventi sul Monte delle Rose - QdS

Dissesto a Salemi interventi sul Monte delle Rose

Antonino Lo Re

Dissesto a Salemi interventi sul Monte delle Rose

sabato 11 Luglio 2020 - 00:00
Dissesto a Salemi interventi sul Monte delle Rose

A comunicarlo la struttura guidata dal presidente della Regione Musumeci e diretta da Croce. Dei lavori si occuperà un’associazione di imprese costituita da Cave Spadea e dalla Safan srl

SALEMI (TP) – Lo scorso anno il sindaco Domenico Venuti, aveva ufficializzato l’avvio della gara d’appalto per la messa in sicurezza del versante sud-occidentale del Monte delle Rose. Dopo tredici mesi partiranno i lavori contro il dissesto idrogeologico della zona che ormai da tempo aspettava questi interventi. Ad annunciarlo la struttura contro il dissesto idrogeologico, guidata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretta da Maurizio Croce, che ha definito le procedure di aggiudicazione di un’opera – ribasso pari al 33,5 per cento, importo complessivo 670 mila euro – che si attende da oltre tredici anni.

Ad occuparsi dei lavori di consolidamento di Monte delle Rose un’associazione temporanea di imprese costituita dalla Cave Spadea e dalla Safan srl. Negli anni la situazione nel quartiere Piano Fileccia si è aggravata a causa delle frane che si sono succedute. Fenomeni che hanno destato la legittima preoccupazione dei residenti. Infatti, nell’ultimo decennio sono stati frequenti gli episodi di caduta massi dalla parete rocciosa della montagna, in un’area nella quale si trovano diverse abitazioni. Gli interventi interessano il versante sud-occidentale della montagna, in un fronte della lunghezza di circa duecento metri compreso tra via Ettore Scimemi e il liceo classico Francesco D’Aguirre.

Il progetto prevede il distacco dei blocchi instabili e la collocazione di reti paramassi ad alta resistenza, ma anche il diserbamento e il rafforzamento corticale mediante rete metallica, nonché l’imbracatura di alcuni corpi rocciosi con funi ancorate a chiodature di adeguata lunghezza. Necessaria, inoltre, una massiccia piantumazione a valle che dovrà rappresentare un argine naturale in caso di nuovi cedimenti.

Twitter:@AntoninoLoRe

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684