Enterococchi ed Escherichia Coli oltre i limiti, divieto di balneazione a Santa Tecla - QdS

Enterococchi ed Escherichia Coli oltre i limiti, divieto di balneazione a Santa Tecla

webms

Enterococchi ed Escherichia Coli oltre i limiti, divieto di balneazione a Santa Tecla

webms |
mercoledì 03 Agosto 2022 - 16:58

Divieto di balneazione temporaneo per acqua inquinata: ecco l'ordinanza ufficiale diffusa dal Comune di Acireale.

“Su segnalazione della Capitaneria di Porto, gli uffici comunali competenti hanno provveduto a istituire il divieto di balneazione temporaneo, ai sensi dei commi 4 e 5 dell’articolo 50 del decreto legislativo 267/2000, lungo la spiaggia “Cocole” della frazione Santa Tecla“.

A firmare l’ordinanza il sindaco del Comune di Acireale Stefano Alì e il capo settore Ambiente, l’ingegnere Giuseppe Sorbello.

Divieto di balneazione a Santa Tecla: l’ordinanza

Nell’ordinanza diffusa dal Comune si leggono le ragioni del provvedimento di oggi: “Il divieto di balneazione temporaneo, per la presenza di valori di Enterococchi ed Escherichia Coli eccedenti i limiti consentiti dalla normativa vigente, nella spiaggetta denominata “Le Cocole” nella Frazione di Santa Tecla”.

Le acque interessate dal divieto potranno essere adibite di nuovo alla balneazione dopo un nuovo controllo/campionamento effettuato dall’Asp (Ufficio U.O.S.T. – Igiene Pubblica di Acireale) e a una nuova ordinanza del Comune che annulli quella odierna.

Leggi anche il nostro articolo sulle zone in cui non è possibile fare il bagno in provincia di Catania per divieti vari. Secondo i dati disponibili fino a maggio 2022, circa 4 chilometri della costa del capoluogo etneo – da nord a sud dell’area urbana – sarebbe non balneabile.

Fonte immagine: Facebook – Città di Acireale

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684