Enna, approvato il Bilancio 2022/2024: le priorità dell’Amministrazione - QdS

Enna, approvato il Bilancio 2022/2024: le priorità dell’Amministrazione

redazione

Enna, approvato il Bilancio 2022/2024: le priorità dell’Amministrazione

Cetty D’Angelo  |
giovedì 23 Giugno 2022 - 08:10

L’obiettivo principale è puntare su cultura e turismo per rilanciare l’economia locale. Spazio anche alla cura delle strade, all’arredo urbano, al cimitero e alla pubblica illuminazione

ENNA – Approvato nei giorni scorsi dal Consiglio comunale il Bilancio preventivo 2022/2024 del Comune.

Il documento economico-finanziario, le cui risorse – come sottolineato dall’Ente – appaiono fortemente ridimensionate a causa degli effetti della pandemia e degli incrementi dei costi energetici, traccia una manovra di 525.000 euro.

Dove saranno investite le risorse a disposizione

Per quanto riguarda le risorse messe a disposizione della comunità, come previsto nel programma originario e negli emendamenti presentati successivamente dall’Amministrazione, le risorse saranno investite principalmente in: manutenzione delle strade (Enna alta, Enna Bassa e Pergusa), opere per l’individuazione dei suoli per il cimitero, impianti anti-intrusione nei Musei, acquisto scuolabus, attivazione bike sharing, pubblica illuminazione, arredo urbano e arredo di biblioteche e Musei, eventi e cultura, manutenzione immobili comunali, manutenzione beni monumentali e illuminazione del Castello di Lombardia.

L’intervento del sindaco Maurizio Dipietro

Nel proprio intervento in Aula per l’approvazione del Preventivo il sindaco Maurizio Dipietro ha sottolineato come gli investimenti inseriti nel Bilancio siano coerenti con l’obiettivo dell’Amministrazione comunale di puntare su cultura e turismo, per lo sviluppo economico e il benessere del comune.

Bocciati gli emendamenti dell’opposizione

Bocciati in aula gli emendamenti dei gruppi di opposizione, che prevedevano degli investimenti nella transizione ecologica e dei supporti economici per gli studenti in difficoltà. In merito, il consigliere del Pd Marco Greco si è cosi espresso: “Avevamo pensato – ha detto – fosse utile investire centomila euro per rendere energeticamente autosufficiente un edificio comunale, per una città più verde ed economicamente indipendente, soprattutto in questo periodo segnato dalla crisi ambientale e dal caro energia. Pensavamo fosse importante garantire per l’anno 2022 il pagamento di una parte degli studi a venti giovani concittadini in difficoltà economica. Al posto dell’impianto di pannelli solari avremo, tra gli altri, ben sessantamila in ‘arredo urbano’ e ‘arredo museale’. Al posto delle borse di studio avremo una qualche non meglio identificata ‘manifestazione culturale’”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684