Enna, fase importante per le opere pubbliche - QdS

Enna, fase importante per le opere pubbliche

redazione

Enna, fase importante per le opere pubbliche

giovedì 13 Febbraio 2020 - 00:00
Enna, fase importante per le opere pubbliche

Avviata la costruzione dell’attraversamento pedonale nei pressi della scuola Gallone-Savarese. Dal Governo nazionale rassicurazioni sui fondi per il rifacimento di piazza S. Maria del Popolo

ENNA – Cantieri che finalmente vengono attivati e altri che si spera possano presto subire la stessa sorte. Quello dello sviluppo infrastrutturale del capoluogo ennese è un nodo centrale da cui passa la crescita della città, che può trovare nei cantieri pubblici un volano anche dal punto di vista occupazionale.

Sono iniziati, infatti, i lavori per la realizzazione del cavalcavia che servirà da attraversamento pedonale tra il quartiere in cui è ubicata la scuola Gallone-Savarese e la zona dell’Ospedale e adiacente al centro commerciale. “Un’opera importante – ha commentato il sindaco Maurizio Dipietro – che consentirà il collegamento pedonale di due quartieri molto popolosi e metterà in sicurezza l’attraversamento di tanti bambini che quotidianamente raggiungono la scuola a piedi”.

Per un’opera che finalmente è stata avviata, come detto, ce n’è un’altra che a breve potrebbe vivere lo stesso destino. Come annunciato anche in questo caso dal primo cittadino, infatti, il Comune è riuscito a “salvare” il finanziamento per il rifacimento di piazza Santa Maria del Popolo. “Dopo un’intensa interlocuzione – ha scritto Maurizio Dipietro sulla propria pagina Facebook ufficiale – portata avanti dall’assessore all’Urbanistica, Giovanni Contino, che ringrazio per la sua consueta caparbietà, nei giorni scorsi mi sono personalmente recato a Roma dove mi è stata notificata la nota ufficiale con cui il Dipartimento per le Pari opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha ufficializzato la rimodulazione dei termini per l’erogazione del finanziamento per il quale, ricordo, la relativa convenzione era già stata firmata nel febbraio del 2018”.

“Il finanziamento – ha concluso il sindaco – era stato poi bloccato dallo scorso Governo e, adesso, dopo tanto impegno, la macchina si è finalmente rimessa in moto. Un’altra zona della nostra città, quindi, avrà presto un nuovo volto”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684