Epifania, ultime partenze per 13 milioni di italiani: spesa media 575 euro a persona - QdS

Epifania, ultime partenze per 13 milioni di italiani: spesa media 575 euro a persona

dariopasta

Epifania, ultime partenze per 13 milioni di italiani: spesa media 575 euro a persona

Redazione  |
venerdì 06 Gennaio 2023 - 07:54

Sul podio delle destinazioni salgono le città e le località d’arte con il 54%, anche per la mancanza di neve nelle aree collinari

Con le ultime partenze salgono ad oltre 13 milioni di italiani che hanno deciso di andare in vacanza durante le festività, di fine ed inizio anno, con un forte aumento del 13% rispetto allo scorso anno. E’ quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixe’ diffusa in occasione del ponte dell’Epifania che circa 5 milioni di italiani hanno scelto di trascorrere fuori casa spinti anche dalle condizioni climatiche favorevoli. Un bilancio molto positivo – sottolinea la Coldiretti – con la grande maggioranza dell’87% degli italiani che ha deciso di rimanere nella Penisola dove si registra peraltro il ritorno degli stranieri con oltre 5 milioni di presenze nel periodo considerato e una decisa inversione di tendenza dopo le difficoltà degli ultimi due anni.

Spesa media 575 euro, +28% rispetto allo scorso anno

La spesa media degli italiani è di 575 euro per persona in aumento del 28% rispetto allo scorso anno. Oltre 1/3 è destinato alla tavola per consumare pasti in ristoranti, pizzerie, trattorie o agriturismi, ma anche per cibo di strada o specialità enogastronomiche in mercati, feste e sagre di Paese da riportare a casa come souvenir. L’alimentazione – sottolinea la Coldiretti – è diventata la principale voce del budget turistico anche grazie all’immenso valore storico e culturale del patrimonio enogastronomico nazionale che è diffuso su tutto il territorio e dalla cui valorizzazione – precisa la Coldiretti – dipendono molte delle opportunità di sviluppo economico ed occupazionale.

54% sceglie città e località d’arte

Sul podio delle destinazioni – continua la Coldiretti – salgono le città e le località d’arte con il 54%, anche per la mancanza di neve nelle aree collinari, seguite dalla montagna con il 23% mentre il resto si è diviso tra campagna, mare e terme con la riscoperta del turismo di prossimità. Il 57% ha scelto di alloggiare in case proprie o di parenti e amici mentre il 34% preferisce l’albergo ma tengono le formule alternative come bed and breakfast e agriturismi. Sono oltre un milione – stima la Coldiretti – infatti i vacanzieri che da Natale all’Epifania hanno scelto l’agriturismo per pernottare o mangiare, alla ricerca di riposo e di tranquillità lontano dalle preoccupazioni.

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001