Favignana lavora al primato europeo di isola tecnologica e sostenibile - QdS

Favignana lavora al primato europeo di isola tecnologica e sostenibile

Simona Licata

Favignana lavora al primato europeo di isola tecnologica e sostenibile

mercoledì 05 Giugno 2019 - 00:05
Favignana lavora al primato europeo di isola tecnologica e sostenibile

Meeting di Greening Islands Observatory, gettate basi del piano di transizione energetica. L’obiettivo è quello di una drastica riduzione delle emissioni entro il 2030

FAVIGNANA (TP) – A Favignana, in occasione del meeting di Greening the Islands Observatory sono state individuate le priorità dell’analisi che sarà alla base del piano di sviluppo sostenibile delle isole Egadi.
Lo studio, avviato ufficialmente con la due giorni di incontro, dovrà essere presentato in occasione della VI edizione di Greening the Islands Internazional Conference a Palermo il prossimo 15 ottobre.

Grazie al confronto tra i partecipanti, a partire dal Comune di Favignana, le società elettriche, la Regione Siciliana, l’Area Marina Protetta, gli esperti di Greening the Islands Observatory e i membri del suo Osservatorio, come Enel X, Hitachi, Axpo e Terna Energy Solutions, si è potuta condurre un’analisi di quali siano i problemi che l’isola deve affrontare e quali le soluzioni tecnologiche. Si tratta di un primo concreto passo per fare in modo che il Comune di Favignana, con le sue tre isole, diventi un modello di sostenibilità a livello internazionale.

“Questa amministrazione metterà in campo tutte le azioni possibili per raggiungere l’obiettivo di una drastica riduzione delle emissioni in pochi anni ed essere in prima fila tra le isole più sostenibili al 2030. Avremo bisogno di fare scelte coraggiose per le quali coinvolgeremo tutti gli attori presenti sul territorio perché solo così potremo diventare un’isola pilota della transizione energetico-ambientale” ha commentato il sindaco delle isole Egadi Giuseppe Pagoto.
Determinante per raggiungere gli obiettivi di transizione energetica anche la creazione di un’alleanza tra tutte le realtà insulari a livello europeo. “Un fronte unico tra rappresentanti dei governi insulari europei, le associazioni industriali e le imprese, è fondamentale per promuovere una forte dimensione di sviluppo sostenibile in tutte le politiche europee che interessano le isole. Questo è possibile solo con un dialogo con le istituzioni Ue, dialogo che CPMR Islands Commission e Greening the Islands stanno sviluppando congiuntamente” ha detto Giuseppe Sciacca CPMR Islands Commission.

Durante il meeting è stato presentato in anteprima il progetto Sail cargo Brigantes, per il trasporto a vela delle merci nel Mediterraneo e da e per i Caraibi. Il trasporto via mare decarbonizzato costituisce l’anello mancante nella filiera di produzione e consumo sostenibili.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684