Finanziamenti pmi, fino a 150 mila euro per lo sviluppo - QdS

Finanziamenti pmi, fino a 150 mila euro per lo sviluppo

Michele Giuliano

Finanziamenti pmi, fino a 150 mila euro per lo sviluppo

sabato 14 Dicembre 2019 - 00:00
Finanziamenti pmi, fino a 150 mila euro per lo sviluppo

L'accordo siglato tra Regione, Fidimed e Banca Progetto presentato a Palermo: soldi subito con l’obiettivo di “far evolvere l’impresa”. Finanziamenti da erogare alle Piccole e medie imprese in maniera rapida e con procedure innovative

PALERMO – Regione e istituti bancari insieme per aiutare le piccole e medie imprese ad andare avanti. È stato chiamato “Progetto Easy”, e prevede finanziamenti dai 25 mila ai 150 mila euro da erogare in maniera rapida e con procedure innovative.

La convenzione è stata stipulata tra Fidimed, intermediario finanziario vigilato, e Banca Progetto, la banca digitale specializzata nei servizi per le piccole e medie imprese italiane e per la clientela privata.

L’accordo è stato presentato a Villa Malfitano Whitaker a Palermo, alla presenza del vicepresidente della Regione Siciliana Gaetano Armao, del presidente di Sicindustria Alessandro Albanese e del presidente dell’Ordine dei dottori Commercialisti Fabrizio Escheri, mentre per Banca Progetto era presente l’amministratore delegato Paolo Fiorentino e l’amministratore delegato Fabio Montesano per Fidimed.

In una prima fase l’operatività della convenzione sarà dedicata ad imprese aventi sede legale o una sede operativa sul territorio siciliano e in possesso dei requisiti tecnici, economici e finanziari necessari.

“Secondo l’ultima fotografia scattata da Banca d’Italia, l’economia siciliana continua a caratterizzarsi per un divario di produttività molto ampio nel confronto con la media nazionale, comune a tutti i settori. Negli ultimi anni però la situazione finanziaria delle imprese è migliorata e va sostenuta – ha spiegato Paolo Fiorentino, amministratore delegato di Banca Progetto -. Questo accordo vuole offrire alle piccole imprese siciliane in primis un modo semplice e veloce per avere un finanziamento che faccia evolvere l’attività dell’impresa. La nostra intenzione è sempre quella di affiancare l’imprenditore in una logica di servizio e supporto alla crescita. Ed è per questo che abbiamo aperto di recente un ufficio di rappresentanza a Palermo”.

Grande soddisfazione anche da parte di Fidimed. “Siamo orgogliosi – aggiunge Fabio Montesano, amministratore delegato -del fatto che Banca Progetto abbia scelto Fidimed per il lancio di questa innovativa tipologia di partnership mai realizzata prima, ma siamo ancora più orgogliosi che abbia scelto la Sicilia come sede del progetto pilota”.

Si tratta di una scelta strategica, in quanto il punto di forza di Fidimed è certamente la prossimità alle imprese ed una struttura agile, flessibile e altamente professionale da oltre 40 anni al fianco delle pmi siciliane e italiane, come Confidi garante delle imprese. Dal 2010 è un intermediario finanziario vigilato da Banca d’Italia. Dal 2018 ha affiancato alla storica attività di rilascio di garanzie anche le attività di direct lendig erogando piccoli finanziamenti alle Pmi e specializzandosi nell’erogazione di finanziamenti di microcredito. Con sedi principali a Palermo e Catania ed una rete commerciale operante sul tutto il territorio nazionale, Fidimed si è affermato come partner innovativo delle Pmi con una gamma prodotti che spazia dalle garanzie e fideiussioni ai finanziamenti diretti ed al comparto della consulenza specializzata.

Banca Progetto S.p.A. è invece un progetto giovane, nato nel 2015 dal riassetto di Banca Popolare Lecchese da parte del fondo californiano Oaktree e guidata dall’amministratore delegato Paolo Fiorentino, e opera nel mercato del credito alle famiglie e alle imprese anche attraverso il canale digitale.

Con sedi a Milano e Roma e una rete commerciale presente su tutto il territorio nazionale, Banca Progetto è specializzata nei servizi per le piccole e medie imprese italiane e per la clientela privata, in particolare in prodotti di cessione del quinto destinati a dipendenti privati, dipendenti statali, pubblici, para pubblici e pensionati e in finanziamenti a medio-lungo termine alle Pmi.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684