Microcredito, opportunità per i Neet agrigentini - QdS

Microcredito, opportunità per i Neet agrigentini

redazione

Microcredito, opportunità per i Neet agrigentini

venerdì 06 Dicembre 2019 - 00:00

Il fondo Selfiemployment offre l’opportunità di sviluppare idee e avviare iniziative imprenditoriali. L’agente territoriale Sicilia dell’Ente nazionale ha spiegato come accedere ai finanziamenti

AGRIGENTO – Quali sono le nuove frontiere del microcredito e perché sono così importanti per i Neet (Not in education, employment or training, la quota di popolazione di età compresa tra i 15 e i 29 anni che non è né occupata né inserita in un percorso di istruzione o di formazione)?

Se n’è discusso nell’Aula consiliare Luigi Giglia del Libero Consorzio comunale, con l’agente territoriale Sicilia dell’Ente nazionale per il microcredito, Valentina Lupo.

L’esperto ha incontrato il personale dell’ex Provincia per un nuovo modulo di aggiornamento sullo strumento di sviluppo economico che permette l’accesso ai servizi finanziari ai giovani del territorio che vogliono fare impresa.

Nel nostro Paese la presenza di giovani etichettabili come Neet vede al primo posto la Sicilia, con un’incidenza del 38,6% della popolazione. Un dato allarmante che ha indotto l’ex Provincia ad abbracciare con forza un’idea di cultura e di lotta all’escussione sociale e finanziaria in un periodo in cui l’accesso al credito è molto difficile.

L’agente territoriale ha spiegato quali sono le opportunità di accesso al microcredito, come per esempio, il fondo Selfiemployment che offre l’opportunità di sviluppare idee di business e avviare iniziative imprenditoriali. Il progetto, come sottolineato, consente di accedere a finanziamenti agevolati.

Sarà, dunque, possibile sviluppare idee di business e avviare iniziative imprenditoriali accedendo a finanziamenti agevolati attraverso il supporto per l’accesso al credito fino a 50 mila euro. Sono sette, ricordiamo. gli sportelli informativi che il Libero Consorzio ha attivato nel territorio agrigentino. Gli sportelli sono ubicati nelle sedi Urp di capoluogo, Bivona Licata, Sciacca, Canicattì, Cammarata e Ribera e sono dedicati a informare i giovani interessati alla presentazione del progetto per l’ottenimento del microcredito.

“Si concretizza – hanno sottolineato dall’ex Provincia – la convezione con l’Ente nazionale microcredito per creare nuove opportunità occupazionali e di microimprenditoria locale. Un ente pubblico non economico che esercita importanti funzioni in materia di microcredito e microfinanza, a livello nazionale ed internazionale”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x