Geraci Siculo, nel fine settimana torna la transumanza

Geraci Siculo, nel fine settimana torna la Transumanza, patrimonio dell’umanità

Web-al

Geraci Siculo, nel fine settimana torna la Transumanza, patrimonio dell’umanità

Web-al |
mercoledì 18 Maggio 2022 - 16:26

I turisti potranno vivere in diretta un’esperienza unica partecipando, accanto ai pastori, al rito ancestrale dello spostamento degli armenti

La comunità di Geraci Siculo si appresta a celebrare uno degli eventi più intimamente legati alla storia e alle tradizioni del borgo madonita. Sabato 21 e domenica 22 maggio torna infatti la Transumanza con un programma che questa volta non subisce il peso delle limitazioni imposte negli ultimi anni dalla pandemia. Un ritorno in grande stile quindi che consentirà nuovamente ai visitatori di vivere appieno l’esperienza di un evento unico nel suo genere che, dal 2019, è entrato nella lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Unesco.

Previste visite guidate

Sono previste visite guidate nell’area degli antichi marcati, ma anche lungo le vie del centro storico e nelle aziende zootecniche tradizionali. Sabato pomeriggio, alle 17 ci sarà il Convegno sugli “Strumenti di innovazione delle produzioni agroalimentari. Aggregazioni aziendali e certificazione dei prodotti”. Non mancano appuntamenti dedicati al pubblico più giovane, come il curioso “Orienteering in transumanza”

Domenica mattina, presso la villetta di via Trinità sarà allestita una fattoria didattica. Ci sarà anche spazio per la commemorazione del giudice Giovanni Falcone e delle altre vittime della strage di Capaci, con una messa e la piantumazione di un albero nel Parco delle Rimembranze.

Il passaggio delle mandrie

Nel pomeriggio l’evento più atteso con il passaggio delle mandrie al Bevaio della Santissima Trinità, Per l’occasione sarà allestito un “marcatu” (antico ricovero per i pastori ed il loro bestiame) a cura dei pastori di Geraci Siculo. Il passaggio delle mandrie sarà preceduto dalla lettura delle poesie della transumanza, a cura della casa editrice Arianna. Alle 19 in fine degustazione dei prodotti della pastorizia, con la dimostrazione della caseificazione tradizionale e la realizzazione dei famosi “cacioforma” geracesi. Ad arricchire l’evento mostre e fiera dedicate ai prodotti del settore agricolo e zootecnico.

Il sindaco Iuppa: “Abbiamo curato ogni dettaglio”

“La transumanza di quest’anno assume un particolare valore perché si tratta del primo evento post pandemia per la nostra comunità. Il passaggio delle mandrie segnerà quindi anche un passaggio simbolico alla normalità – afferma il sindaco Luigi Iuppa, che prosegue – abbiamo curato ogni dettaglio e siamo pronti ad accogliere tutti i turisti che vogliono trascorrere un fine settimana a contatto con la natura, le tradizioni e i sapori e con possibilità di vivere in diretta un esperienze unica partecipando, accanto ai pastori, al rito ancestrale dello spostamento degli armenti”

“Dopo due anni di limitazioni dovute alla pandemia la transumanza dei pastori geracesi rappresenta un’opportunità da non perdere. È in crescita l’interesse di un pubblico sempre più sensibile verso le attività agro-ecologiche e pastorali grazie alla crescente consapevolezza nei confronti delle tematiche ambientali e anche grazie al recente riconoscimento da parte dell’Unesco, della transumanza come Patrimonio culturale immateriale dell’umanità” conclude l’assessore Fabrizio Di Vuono.

Il programma completo dell’evento

Sabato 21 maggio 2022

CENTRO STORICO DI GERACI

  • Ore 09:00 Piazza del Popolo

“Orienteering in transumanza”

Con la partecipazione degli Istituti Scolastici comprensoriali madoniti a cura dell’A.S.D. Alto Salso di Petralia Soprana;

  • Ore 10:00 Piazza del Popolo

“Vivi la Transumanza”

  • Visite guidate presso le aziende zootecniche tradizionali a cura della Pro Loco di Geraci Siculo
  • Ore 11:00 Piazza del Popolo

“ Per le vie del Borgo”

Visite guidate per le vie del borgo a cura della Pro Loco di Geraci Siculo;

  • “Ore 17:00”

Convegno sulla “Strumenti di innovazione delle produzioni agroalimentari. Aggregazioni aziendali e certificazione dei prodotti”

A cura del Consorzio F.Agr.Al.

Domenica 22 maggio 2022

BEVAIO SARACENO

  • Ore 09:00 Villetta delle SS. Trinità

“Nella bella fattoria”

Fattoria didattica con la presenza di diversi generi di animali a cura del consorzio F.agr.al e con la collaborazione dei ragazzi del servizio civile;

  • Ore 10:00 Piazza del Popolo

“Vivi la Transumanza”

Visite guidate presso le aziende zootecniche tradizionali a cura della Pro Loco di Geraci Siculo

  • Ore 10:30 Piazza del Popolo

“ Per le Vie del Borgo”

Visite guidate per le vie del borgo a cura della Pro Loco di Geraci Siculo;

  • Ore 11:00 Parco delle Rimembranze

Santa Messa in ricordo dei caduti di tutte le guerre e delle vittime della mafia;

  • Ore 12:00 Parco delle Rimembranze

Restituzione alla comunità di Geraci del parco rinnovato e a seguire piantumazione di un albero in ricordo del trentesimo anniversario delle Strage di Capaci.

  • Ore 17:00 Bevaio della SS. Trinità

“ Le mandrie in cammino”passaggio delle mandrie

A cura dei Pastori di Geraci Siculo

U Marcatu (allestimento a cura dei pastori del Màrcatu, composto da Mànnara, Vadili e Furnaca);

Abbivirata degli animali (mandrie di mucche, greggi di pecore e capre che sostano per la stanchezza della salita dalla Marina e bevono alla grande fontana recante lo Stemma Araldico dei Ventimiglia), guidati dai Pastori a piedi e a cavallo;

  • A partire dalle ore 18:00 Aspettando l’arrivo delle mandrie

Reading di poesie della transumanza.

A cura della casa editrice Arianna.

  • Ore 19:00 Bevaio della SS. Trinità

“I prodotti della Pastorizia” Caseificazione tradizionale con degustazione e realizzazione dei famosi cacioforma;

  • Mostra e Fiera di prodotti fabbricati nel territorio delle Madonie riferiti al settore agro-silvo-pastorale, ai mestieri dell’enogastronomia, agro-artigianato, agro-industria, attrezzi e strumenti dell’agro-zootecnia, con distribuzione gratuita del relativo catalogo degli inserzionisti partecipanti alla Fiera;

Colonna sonora a cura delle campane delle mucche, delle pecore e delle capre.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684