Giovani agricoltori siciliani, tra primato e difficoltà di accesso alla terra - QdS

Giovani agricoltori siciliani, tra primato e difficoltà di accesso alla terra

Roberto Pelos

Giovani agricoltori siciliani, tra primato e difficoltà di accesso alla terra

martedì 28 Gennaio 2020 - 00:00
Giovani agricoltori siciliani, tra primato e difficoltà di accesso alla terra

6.673 aziende agricole gestite da under 35 in Sicilia secondo Coldiretti, più che in Campania e Puglia. Piacentino (Giovani di Coldiretti): “Non è facile acquistare un terreno e avviare un’azienda”

PALERMO – “Cominciano a concretizzarsi in maniera particolarmente evidente gli effetti del lavoro che abbiamo svolto in questi due anni. Una fondamentale inversione di tendenza, in diversi comparti della nostra agricoltura, ma sappiamo che c’è ancora tanto da fare e continueremo a farlo con la stessa energia, passione e impegno del primo giorno”.

Sono le parole di Edy Bandiera, assessore regionale alle Politiche agricole, riguardo al primato della Sicilia per numero di imprese agricole gestite da giovani secondo i dati di Coldiretti nazionale, su dati Infocamere, al terzo trimestre 2019.

Sono infatti 6.673 le imprese under 35 nella nostra regione, che supera soprattutto la Campania, in cui si registrano 6.255 aziende e la Puglia con 5.306 imprese, mentre fanalino di coda è la Valle d’Aosta dove le imprese gestite da giovani sono appena 169.

L’assessore Bandiera ricorda anche il dato Svimez, “che ci dice che nella nostra Isola l’occupazione in agricoltura è cresciuta del 5,9%”. “Un trend sicuramente positivo per le aziende siciliane under 35”, afferma Massimo Piacentino, responsabile regionale dei Giovani Impresa di Coldiretti che abbiamo intervistato.

Questo primato è ovviamente una soddisfazione, ma ci sono anche delle problematiche da risolvere?
“Sicuramente il momento economico non è dei migliori e nello specifico, per quanto riguarda le nuove generazioni, un grosso problema ha riguardato il bando di primo insediamento del Psr, in quanto, i tanti giovani che vi hanno partecipato sperando in un supporto economico per la loro impresa, per tanti anni non hanno avuto risposte dalla Regione. Un altro problema riguarda l’accesso alle terre: spesso per i giovani di prima generazione che vogliono avviare un’azienda agricola non è facile potere acquistare e iniziare a condurre un’impresa. Queste sono le più grandi difficoltà che un giovane incontra nell’avvio della propria attività”.

Avete in programma delle iniziative per ovviare a questi inconvenienti?
“Noi abbiamo fatto una manifestazione il 14 novembre proprio con l’obiettivo di stimolare la Regione nell’accelerare i tempi di chiusura e definizione del bando, poi come associazione di giovani imprenditori, organizziamo diversi eventi che hanno lo scopo di promuovere le tante aziende innovative agricole under 35”.

Piacentino annuncia inoltre la prossima edizione dello “Oscar Green, concorso per imprenditori under 35 dove trovano spazio idee innovative e un’iniziativa che vedrà coinvolte le scuole per promuovere la conoscenza dell’olio siciliano. A livello nazionale, secondo Coldiretti, sono oltre 56 mila i giovani under 35 alla guida di imprese agricole; l’associazione parla di un primato a livello comunitario con uno straordinario aumento del +12% negli ultimi cinque anni.

“La rinnovata attrattività della campagna per i giovani – sottolineano da Coldiretti – si riflette nella convinzione comune che l’agricoltura sia diventata un settore capace di offrire e creare opportunità occupazionali e di crescita professionale, peraltro destinate ad aumentare nel tempo”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684