Gradimento Presidenti della Regione: trionfa Zaia, Musumeci terzultimo

Gradimento Presidenti della Regione: trionfa Zaia, Musumeci solo terzultimo

web-dr

Gradimento Presidenti della Regione: trionfa Zaia, Musumeci solo terzultimo

web-dr |
venerdì 13 Maggio 2022 - 17:58

Sondaggio della Presidenza del Consiglio dei ministri sul gradimento dei cittadini per i presidenti di Regione. Primo Zaia, poi Bonaccini e Fedriga. Musumeci in coda

Sono stati resi noti ieri (a dire il vero senza darne la giusta rilevanza) i risultati di un sondaggio commissionato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – dipartimento dell’Informazione e dell’editoria – sul gradimento dei presidenti della Regione.

Musumeci, presidente della Regione Siciliana, si è piazzato mestamente al terzultimo posto, davanti a soli due colleghi: i presidenti di Sardegna (Solinas) e Basilicata (Bardi). Ma quello che più colpisce è il gradimento in termini percentuali e il distacco dal primo classificato, il presidente della Regione Veneto Zaia.

i risultati del sondaggio della Presidenza del Consiglio dei ministri

La domanda posta nel sondaggio

Ma andiamo con ordine. La domanda che veniva posta nel sondaggio era: “In generale, quanto ritiene efficace l’operato del presidente della Regione (nome e cognome)?

Il sondaggio avvenuto tra il 17 febbraio e il 26 aprile del 2022 è stato pubblicato ieri dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Zaia, come detto, è risultato il capo del governo regionale più apprezzato con il 72% di risposte che lo considerano “molto o abbastanza efficace”. Al secondo posto in classifica il presidente della Regione Emilia Romagna Bonaccini. Sul terzo gradino del podio Fedriga, presidente del Friuli Venezia Giulia.

Poi di seguito tutti gli altri: De Luca (Campania), Cirio (Piemonte), Occhiuto. Sino ad arrivare al nostro presidente Nello Musumeci con il 31% di consensi, Solinas (Sardegna) col 28% e Bardi (Basilicata) con il 27%.

Il campione e il metodo del sondaggio

Il sondaggio, realizzato da SWG Spa ha preso in considerazione un campione di 10.365 intervistati (realizzato con tecnica di rilevazione online CAWI, telefonica CATI e CAMI) appartenenti alla popolazione italiana maggiorenne.

Il metodo di campionamento è stato stratificato per zona di residenza e quote per età e genere, quindi ponderato successivamente per le variabili di età, genere, zona di residenza, titolo di studio e voto alle ultime elezioni europee. Il margine di errore medio è di +/- 4,0%.

Abbiamo chiesto al presidente Nello Musumeci un commento e se si aspettasse questo risultato negativo. Restiamo in attesa delle sue risposte.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684